|
napoli 2
17 settembre 2021, Aggiornato alle 09,41
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Accordo CDP-Adsp dello Stretto per potenziare le opere

Piastra logistica, terminal ferroviario, banchine rinnovate, deposito di gas ed elettrificazione delle banchine. I porti di Messina e Milazzo guardano ai prossimi tre anni

Una veduta del porto di Messina (Claudio/Flickr)

Anche l'Autorità di sistema portuale dello Stretto (Messina e Milazzo) si doterà delle risorse di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) per programmare e potenziare le gare d'appalto e la progettazione delle infrastrutture portuali. Lo ha annunciato oggi l'Adsp, nel corso della conferenza stampa di fine anno, oltre ad essere stato reso noto da CDP. Il sistema portuale messinese è il terzo ad aver firmato un accordo del genere, dopo i porti pugliesi e quelli della Capitale, sulla base di un accordo tra CDP e Assoporti.

Tra le opere previste, spiccano una piastra logistica, aree retroportuali, un terminal ferroviario a Tremestieri, un deposito costiero di gas naturale liquefatto, l'urbanizzazione della  Falcata di Messina, il completamento delle banchine di Milazzo, una per i mezzi veloci a Villa San Giovanni, l'adeguamento della banchina Margottini a Reggio Calabria e, infine, l'elettrificazione delle banchine per far spegnere i motori alle navi in sosta nei porti. Sono tutte opere che rientrano nel piano triennale 2021-2023.

«Per Cassa Depositi e Prestiti, accelerare gli interventi di miglioramento e ampliamento dei porti dell'area dello Stretto significa dare un impulso di crescita al tessuto economico del territorio, supportando, ancor di più in questo periodo di emergenza, le imprese e il settore turistico del sud Italia, anche in vista di una nuova ripartenza», commenta il vicedirettore generale di Cassa Depositi e Prestiti, Paolo Calcagnini. «Opere ed iniziative spesso complesse che necessitano di specifiche ed elevate competenze, anche perché per alcune di esse si prevede di attivare dei partenariati pubblico-privato per il coinvolgimento di operatori nazionali ed internazionali», spiega Mario Mega, presidente dell'Adsp dello Stretto. «Poter avere in queste attività il supporto e la collaborazione di Cassa Depositi e Prestiti è per noi un elemento di tranquillità ed uno straordinario strumento di accelerazione dei processi amministrativi che avvieremo e sono certo che ci consentirà di raggiungere con più facilità gli importanti obiettivi che ci siamo posti con il Piano Operativo Triennale 2020/2022».

-
credito immagine in alto

Tag: messina