|
napoli 2
19 ottobre 2020, Aggiornato alle 21,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Wilhelmsen e Wallenius si sono fuse

Wallenius Wilhelmsen Logistics. Quotata alla Borsa di Oslo, è uno dei gruppi logistici più grossi specializzato in rotabili


Rispettando i tempi previsti, Wilh Wilhelmsen e Wallenius Lines hanno concluso il processo di fusione delle rispettive attività automotive e logistiche. Dopo l'autorizzazione il week end scorso delle autorità competenti, nasce uno dei più grossi armatori ro-ro. Si chiama Wallenius Wilhelmsen Logistics ed è quotato da oggi alla Oslo Stock Exchange.

«Oltre ad aver una forte e profittevole cooperazione alle spalle, ora abbiamo anche realizzato una forte piattaforma per crescere insieme», commenta il presidente e amministratore delegato di Wilh Wilhelmsen, Jan Eyvin Wang (foto). «La nuova compagnia – continua - migliorerà la logistica terrestre, mentre ci aspettiamo investimenti in nuovi prodotti come l'offerta di servizi oceanici di trasporto auto e rotabili».

Wallenius ha la maggior parte del capitale, il 48 per cento, Wilhelmsen il 37,8 per cento, la minoranza degli azionisti possiederà il restante 14,2 per cento delle azioni. Questo in un primo momento perché Wallenius ridurrà la sua partecipazione fino a raggiungere la parità con Wilhelmsen. Una volta ultimati questi dettagli, ci sarà una divisione equa delle quote tra la nuova Wallenius Wilhelmsen Logistics, Eukor Car Carriers e American Roll-on Rool-off Carrier. L'accordo rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2021. Secondo i calcoli delle due società, la fusione porterà a risparmi annuali tra i 50 e i 100 milioni di dollari.

Craig Jasienski assumerà il ruolo di amministratore delegato, Rebekka Glasser Herlofsen la direttrice finanziaria. Il nuovo consiglio direttivo include Hakan Larsson come presidente, affiancata ai membri Thomas Wilhelmsen, Jonas Kleberg, Marianne Lie e Margareta Alesting per un periodo di due anni.