|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 17,23
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Palombari della Marina s'immergono in montagna

Gli uomini del Gruppo Operativo Subacquei hanno partecipato in Trentino ad un'esercitazione con i Vigili del Fuoco


Hanno abbandonato temporaneamente il mare (ma non l'acqua) i palombari del Gruppo Operativo Subacquei (Gos) della Marina, che hanno partecipato ad uno stage d'immersione con i sommozzatori dei Vigili del Fuoco, per testare le procedure adottate dagli operatori di Comsubin nelle immersioni in alta montagna.


Simulando un intervento di ricerca di un disperso nelle acque del lago Rotondo - ubicato a 2.427 metri nel gruppo montuoso Vegaia Tremenesca (Trentino Alto Adige) - sono state utilizzate le più moderne apparecchiature per l'investigazione subacquea in dotazione alla Marina, tra le quali un sonar portatile ad alta definizione che permette ai palombari del Gos di vedere sott'acqua anche in totale assenza di luce o in caso di limitata visibilità.


Questa attività addestrativa, rende noto l'Arma, ha permesso di consolidare il rapporto operativo con i sommozzatori dei Vigili del Fuoco che, negli ultimi anni, hanno operato a fianco dei palombari della Marina in importanti e complesse operazioni subacquee come l'attività sul relitto della Costa Concordia, la Torre del Porto di Genova e il naufragio dell'isola dei Conigli a Lampedusa.