|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 09,44
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Marina Militare, a Napoli cambio al vertice del Comando Logistico

L'ammiraglio di squadra Salvatore Vitiello è subentrato all'ammiraglio ispettore capo Giuseppe Abbamonte

Salvatore Vitiello

Si è svolta ieri mattina a Napoli, presso il quartier generale della Marina di via Acton, la cerimonia di avvicendamento al vertice del Comando Logistico della Marina Militare. L'ammiraglio di squadra Salvatore Vitiello è subentrato all'ammiraglio ispettore capo Giuseppe Abbamonte

Vitiello proviene dalla città di Taranto dove, per cinque anni, è stato alla guida del Comando Marittimo Sud: "Ringrazio il capo di Stato Maggiore della Marina - ha dichiarato - per avermi concesso l'onore di indossare la terza stella e per avermi assegnato questo importante incarico di Comandante Logistico della Marina Militare. Io mi impegnerò ad affondare l'aratro nel solco già tracciato dall'ammiraglio Abbamonte e sarò a disposizione di tutte le istituzioni cittadine per supportare anche quelle attività che sono esterne agli incarichi specifici del Comando Logistico".

Il Comando Logistico della Marina Militare, dal quale dipendono organicamente o funzionalmente oltre 40 comandi ed enti della forza armata, è stato istituito nel maggio del 2013. Dalla sua istituzione dirige, coordina e controlla le attività di supporto allo strumento operativo aeronavale, vero core business della Marina Militare. I circa 6000 uomini e donne, militari e civili, impiegati presso la linea funzionale logistica, operano quotidianamente nei settori della manutenzione navale, dell'ingegneria logistica e predittiva, dei materiali e delle scorte a controllo centralizzato, delle infrastrutture e delle opere portuali nonché a garanzia della sicurezza marittima attraverso la gestione del servizio fari e segnalamenti marittimi. Al Comando Logistico fanno capo, inoltre, per le specifiche funzioni di supporto, i comandi marittimi ed i comandi ed enti da questi gerarchicamente dipendenti, tra cui gli strategici stabilimenti di lavoro di La Spezia, Taranto ed Augusta nonché i depositi munizionamento e combustibili ed i magazzini dei materiali di scorta. Completano il quadro delle professionalità della linea funzionale i centri di sperimentazione ed il centro di allestimento per le navi di nuova costruzione.

Nel suo discorso di commiato, Abbamonte ha tracciato un bilancio dei suoi 18 mesi di comando: "Si è trattato di un periodo particolarmente intenso – ha detto –, assolutamente entusiasmante. Un'esperienza bellissima, sia dal punto di vista umano che professionale, che ho avuto la fortuna di poter vivere nella mia città natale. Sono e sarò infinitamente grato alla Marina per avermi dato una simile opportunità. In concreto, si è dedicata grande attenzione all'attività quotidiana, quella fondamentale per assicurare il funzionamento delle unità navali in tutte le loro componenti. Sono state poi avviate numerose attività aventi un respiro più ampio, i cui frutti potranno essere apprezzati nel medio e lungo termine. Particolare attenzione è stata prestata alle relazioni con la cittadinanza: l'impegno negli ambiti sociale, culturale e sportivo, i rapporti con tutte le istituzioni locali, con i club, i circoli e le Università, hanno portato risultati importanti che sono stati oggetto di positiva attenzione mediatica".

Presente alla cerimonia il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Enrico Credendino, che ha sottolineato come "il Comando Logistico, pur essendo relativamente giovane nella sua attuale strutturazione, ha ereditato un prestigioso bagaglio di esperienze diventando uno dei tre pilastri su cui poggia la forza armata", inoltre ha ricordato che "le tante sinergie attive con le istituzioni e altre realtà locali dimostrano come la Marina Militare non sia semplicemente al fianco della città, ma sia parte integrante del suo tessuto sociale".