|
Porto di Napoli
19 ottobre 2018, Aggiornato alle 10,09
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Armatori

Maersk compra Hamburg, esuberi contenuti

Saranno massimo 175, garantisce l'armatore tedesco, le persone da ricollocare o licenziare, in tutto il mondo


Esuberi per un massimo di 175 persone a livello globale, di cui 25 in Europa, in Italia potrebbero essere coinvolti gli uffici di Genova, Salerno e Livorno, anche se in misura lieve. È il piano di riorganizzazione di Hamburg Sud all'indomani del via libera dell'Antitrust della Corea del Sud all'acquisizione di questa da parte di Maersk Line, un'operazione da 3,7 miliardi di dollari.

Le persone da ricollocare, prepensionare o licenziare non sono così tante, considerate le dimensioni dell'armatore tedesco, che prima di essere assorbita dalla compagnia danese ha acquisito a sua volta una decina di società negli ultimi vent'anni. La maggior parte, massimo 85, garantisce in una nota interna Hamburg, andranno via da uffici dislocati tra Caraibi e Sud America,  una trentina dall'area pacifica e altrettanti dal Nord America. Resterà intoccata la Germania, dove risiede l'headquarter. Non è ancora noto se in Italia ci sarà qualche taglio. In ogni caso è uno degli effetti dell'operazione di acquisizione  annunciata un anno fa e avviata a maggio dai CdA delle due compagnie. Per Maersk Line si tratta di aprire maggiormente i suoi servizi al Sud America, per Hamburg Sud l'ingresso nelle rotte tra Far East, Centro America e Caraibi, a patto che però, prescrive l'Antitrust di Seul, esca da tutte le alleanze per non operare distorsioni di mercato.