|
Porto di Napoli
20 settembre 2018, Aggiornato alle 12,53
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Armatori

Tutte le acquisizioni di Hamburg Sud

Dal 1998 ad oggi ha "comprato" undici aziende, prima di essere comprata dal gruppo Maersk per quasi 4 miliardi di dollari


I vari passaggi di proprietà di Hamburg Sud, dal 1998 ad oggi, sono esemplari della fase storica che il settore armatoriale, in particolare quello dedicato ai container, sta vivendo. Un periodo in cui la rete di trasporto globale dei prodotti di consumo, sotto la scure del ridimensionamento della domanda e del contestuale oversupply che miete vittime, si sta strutturando sulle fusioni e le alleanze.

Le acquisizioni di Hamburg dal 1998
Nel 1998 Hamburg Sud ha acquisito South Seas Steamship Co e Empresa de Navegacao Alianca. L'anno dopo Barbican, Transroll International e South Pacific Container Line. Nel 2000 Crowley American Transport's. Nel 2003 l'acquisizione di diverse linee verso Africa orientale, Oceano Indiano, Medioriente, Asia meridionale, Mediterraneo, e l'acquisizione di Kien Hung Shipping. Nel 2006 ha comprato il 50 per cento di Ybarra e acquisito Fesco. Nel 2007 l'acquisizione di Costa Container Lines. Nel 2014 l'acquisizione della compagnia CCNI. 

Infine quest'anno è stata acquisita da Maersk per 4 miliardi di dollari. L'armatore danese in questo periodo di acqusizioni si sta pappando «in un morso» tante aziende, come ha recentemente osservato l'analista Alphaliner nel suo ultimo Container Insight Weekly. Visto che le concentrazioni dell'armatore danese si fanno sempre più grosse, gli enti continentali che autorizzano queste acquisizioni tendono a richiedere sempre più concessioni in cambio. In questo caso l'autorizzazione era verso un'acquisizione, non una fusione. In pratica Maersk e Hamburg continueranno ad operare come marchi distinti con le proprie navi e i propri uffici, con la grossa differenza però che la prima controlla la seconda. Così il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti è stato più morbido della Commissione europea nell'autorizzare l'acquisizione. «Le concessioni non sono così dure da impedire i loro interessi da leader», osserva Alphaliner. 

Sostanzialmente, conclude il report Alphaliner, l'operazione di fusione è stata approvata perché mentre Hamburg Sud opera su rotte Nord-Sud, Maersk invece su rotte  Est-Ovest. 

Torna su