|
adsp napoli 1
13 agosto 2022, Aggiornato alle 15,15
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Guerra e traffici, D'Agostino: "Oggi l'Adriatico è un'alternativa al Mar Nero"

La movimentazione è cresciuta negli ultimi mesi in tutti gli scali dell'area

Zeno D'Agostino

Le conseguenze della guerra in Ucraina si avvertono anche sul Mar Adriatico, e in modo inatteso. "Oggi il Mar Nero è un mare inospitale: i suoi porti sono inaccessibili o, dove accessibili, hanno costi assicurativi spaventosi per gli armatori, aumentati anche rispetto a soli sei mesi fa. L'Adriatico, dunque, diventa un'ottima alternativa. Oggi, infatti, vediamo per i porti dell'Adriatico una crescita dei traffici importante". Lo ha spiegato all'Ansa il presidente dell'Autorità portuale di Trieste, Zeno D'Agostino, rispondendo a una domanda specifica, a margine di un incontro sulla cybersicurezza nella logistica internazionale.

"La guerra - ha aggiunto D'Agostino - influisce su tutta la filiera energetica. Tutti i porti coinvolti in essa ne subiscono conseguenze, positive e negative. Per noi però si tratta di ricadute principalmente positive: quel che arriva oggi ai porti, è alternativo a ciò che un tempo arrivava dalla Russia attraverso le pipeline terrestri", ha concluso D'Agostino.
 

Tag: porti