|
Porto di Napoli
12 dicembre 2018, Aggiornato alle 16,31
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Fincantieri-Stx France, vicina l'intesa

Al gruppo cantieristico italiano potrebbe andare una quota compresa tra il 45 e il 49%


Il cambio di proprietà di Stx France sembra ormai alle battute finali. Lo schema che si sta delineando prevede la cessione a Fincantieri di una quota compresa tra il 45 e il 49% del cantiere navale di Saint Nazaire.

In questo modo, sottolinea Milano Finanza citando il quotidiano francese Le Monde, il gruppo guidato da Giuseppe Bono non avrebbe il controllo pieno dello stabilimento, lasciando invece in mano a una o più società terze (definite "partner di Fincantieri") una partecipazione del 10% circa. Secondo questo disegno il 33% di Stx France rimarrebbe in mano allo Stato francese e almeno un altro 10% finirebbe nelle mani della connazionale Dcns che si occupa di difesa e che in passato ha già avuto occasione di collaborare con Fincantieri.

La "società terza" che dovrebbe affiancare il gruppo cantieristico italiano, potrebbe essere Msc Crociere, cliente sia del gruppo italiano che di quello francese, ma il suo presidente Pierfrancesco Vago a precisa domanda se Msc entrerà in Stx France ha risposto: "No, se non c'è necessità". Poi ha aggiunto: "Voglio che ci sia la garanzia dei nostri fornitori, la capacità di costruire navi importanti, complesse e dove ci sono capitali e quindi un sistema bancario importante. Sono lì per assicurarmi che il mio fornitore possa continuare a lavorare".


Nei prossimi giorni a Seul, intanto, saranno firmati gli accordi definitivi per la cessione da parte del gruppo coreano Stx della filiale Stx France, proprietaria degli stabilimenti di Saint-Nazaire.