|
adsp napoli 1
18 maggio 2022, Aggiornato alle 11,37
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Decreto energia, nuove disposizioni per l'autotrasporto

Un pacchetto di misure che vale 80 milioni, per alleviare l'impatto sui bilanci delle imprese dei rincari dei prodotti energetici, in primis il gasolio. L'approfondimento Fai


Dando seguito a quanto annunciato dal viceministro Bellanova nel corso dell'ultimo incontro con le associazioni dell'autotrasporto, Fai Campania Roma (sede di Salerno) informa che sulla Gazzetta Ufficiale 50 del 1 marzo u.s è stato pubblicato il decreto "energia" dove all'art. 6 è stato inserito il pacchetto di misure che vale circa 80 milioni di euro, per alleviare l'impatto sui bilanci delle imprese di autotrasporto dei rincari dei prodotti energetici, in primis il gasolio, nel rispetto dei vincoli derivanti dalla normativa comunitaria. 

Pedaggi autostradali. Viene incrementata di 20 milioni di euro, per il 2022, l'autorizzazione di spesa prevista per le riduzioni compensate dei pedaggi autostradali; 

• Deduzione forfettarie delle spese non documentate. Sono aggiunti 5 mln di euro all'autorizzazione di spesa per il 2022, per le deduzioni forfettarie delle spese non documentate per i trasporti effettuati personalmente dall'imprenditore; 

• AdBlue. Nel limite massimo di spesa di 29,6 mln di euro per l'anno 2022, è introdotto un credito di imposta del 15% del costo di acquisto (al netto dell'IVA) del componente AdBlue, utilizzato sui veicoli Euro VI/D a bassissime emissioni inquinanti. L'acquisto deve essere comprovato tramite fatture. La misura è prevista a favore delle imprese con sede legale o stabile organizzazione in Italia, esercenti attività di trasporto merci in conto terzi. È utilizzabile esclusivamente in compensazione, senza tetti massimi di impiego, e non concorre né alla formazione del reddito di impresa né alla base imponibile Irap. È prevista la cumulabilità con altre agevolazioni relative agli stessi costi purché tale cumulo, tenuto conto della non concorrenza alla formazione del reddito e della base imponibile ai fini Irap, non porti al superamento del costo sostenuto. La misura è applicata nel rispetto della normativa europea sugli aiuti di Stato. I criteri e le modalità di attuazione saranno indicati con decreto MIMS, di concerto con il Ministro della transizione ecologica e quello dell'Economia e Finanza, da adottare entro 60 gg. Il decreto si occuperà delle procedure di concessione e della documentazione richiesta. 

GNL. Entro il limite massimo di spesa di 25 mln di euro per l'anno 2022, è previsto un credito di imposta del 20% delle spese sostenute (al netto dell'IVA), per l'acquisto di gas naturale liquefatto, comprovato con fattura da parte di imprese con sede legale o stabile organizzazione in Italia, esercenti attività di trasporto merci in conto terzi, con mezzi di trasporto ad elevata sostenibilità ad alimentazione alternativa a metano liquefatto. Anche per questa misura si applicano: le agevolazioni prima descritte per il credito di imposta per l'acquisto di AdBlue; la condizione del rispetto della normativa europea sugli aiuti di Stato. Anche in questo caso è prevista l'emanazione di un decreto MIMS (di concerto con Transizione ecologica e MEF), entro 60 gg, per definire criteri e modalità di attuazione della misura, le procedure di concessione e la documentazione richiesta.