|
adsp napoli 1
20 aprile 2024, Aggiornato alle 20,22
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Cultura

Consiglio Ue premia Costa Crociere per le attività di inclusione

Il riconoscimento dal Belgio, presidente di turno. Alla compagnia il merito di aver promosso e affermato la parità di genere e le diversità all'interno del gruppo


Costa Crociere ha ricevuto il premio "Best Improvement of D&I on the workplace" dalla presidenza del Consiglio dell'Unione Europea, in carica attualmente al Belgio.

Questo importante riconoscimento nell'ambito della Diversity & Inclusion (D&I) viene assegnato alle aziende del settore marittimo che si sono distinte per promuovere e affermare la parità di genere e la diversità all'interno delle loro organizzazioni, integrandole pienamente nei processi decisionali. In particolare, Costa Crociere è stata riconosciuta per la sua policy "Transgender in the workplace", il cui obiettivo è quello di garantire che le persone transgender ricevano un trattamento equo e paritario sul posto di lavoro, sia a bordo delle navi sia negli uffici a "terra".

Il premio è stato consegnato a Bruxelles da Paul Van Tigchelt, Vice primo ministro e ministro del Mare del Nord del Regno del Belgio, a Stephane Codeluppi, development and D.E.I. manager di Costa Crociere, accompagnato da Bernard Vanheule, Costa & Carnival Corporation Eu affairs director.

«Questo riconoscimento è un'ulteriore conferma di come la cultura della diversità e dell'inclusione sia parte del DNA di Costa Crociere. Nello specifico la nostra politica sui transgender fornisce linee guida chiare e concrete, che contribuiscono a creare un ambiente di lavoro confortevole e inclusivo per le persone transgender. Queste iniziative hanno effetti positivi per i dipendenti, migliorando il loro benessere, ma anche per l'azienda, perché rafforzano il senso di appartenenza, la reputazione e la capacità di attrarre nuovi talenti. Non solo: policy come la nostra possono essere utili per favorire un cambiamento più ampio all'interno della società in cui viviamo», ha detto Codeluppi.

Da molti anni Costa Crociere è impegnata a promuovere la D&I all'interno della sua organizzazione di bordo e di terra. Dal 2015 la compagnia italiana ha perseguito un approccio strutturato, grazie alla nomina di un Diversity & Inclusion Manager, che ha il compito di valutare le politiche e le iniziative interne, implementare nuove iniziative, nonché monitorare e misurare i progressi. Dal 2018 la diversità è diventata ufficialmente uno dei valori aziendali. Costa collabora con diverse organizzazioni esterne per affrontare i temi della D&I e si impegna a garantire pari opportunità e a evitare qualsiasi tipo di discriminazione. La cultura della diversità e dell'inclusione è stata anche profondamente integrata nella comunicazione interna dell'azienda e nel processo di acquisizione dei talenti.

I D&I Honours sono stati istituiti dalla Women's International Shipping & Trading Association (WISTA) Belgium con il sostegno di WISTA International, della piattaforma Women in Transport - EU della Commissione europea, della Presidenza belga del Consiglio dell'Unione Europea e di numerosi stakeholder del trasporto marittimo.