|
adsp napoli 1
24 aprile 2024, Aggiornato alle 19,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Cultura

Yep Med, il 25 luglio a Damietta l'evento finale

Si avvia alla conclusione il ciclo di quest'anno dei corsi di formazione logistica e intermodale per i porti del Mediterraneo


Si avvia alla conclusione il progetto di quest'anno di Yep Med (Youth Employment in the Ports of the MEDiterranean), un ciclo di formazione sulla logistica, cofinanziato dallo strumento di vicinato ENI-CBC dell'Unione europea, che va avanti da diversi anni coinvolgendo alcuni porti del Mediterraneo, tra cui l'autorità di sistema portuale di Civitavecchia.

Lo steering commettee di chiusura si terrà il 25 luglio a Damietta, in Egitto. Nel frattempo, nei giorni scorsi, nel porto di Civitavecchia, nella sede dell'autorità portuale, si è tenuto l'evento finale a cui hanno partecipato la comunità portuale e, in collegamento da remoto, gli altri partner di Yep Med: Escola Europea – Intermodal Transport, la Camera di commercio di Beirut e le autorità portuali di Barcellona, Marsiglia, Valencia, Tunisi, Damietta e Aqaba, ciascuno dei quali ha contestualizzato la propria esperienza formativa.

Per quanto riguarda Civitavecchia, sono stati presentati i risultati del progetto che mira a sviluppare, attraverso percorsi di formazione professionale altamente specialistici, le competenze nei settori della logistica e dell'intermodalità nei Paesi partner del progetto. Uno degli obiettivi del corso è agevolare lo sviluppo e la promozione di nuove autostrade del mare che colleghino le sponde nord e sud del Mediterraneo. Dodici i corsi che si sono svolti nel porto di Civitavecchia, con la partecipazione di circa 600 studenti. Tra questi, 280 hanno concluso uno stage presso una della cento aziende coinvolte e alcuni di essi sono anche stati assunti. 

«La formazione specifica nel nostro ambiente è fondamentale», sottolinea Pino Musolino, presidente dell'autorità di sistema portuale di Civitavecchia, «soprattutto nei prossimi dieci anni in cui la logistica subirà enormi cambiamenti. Sapere sempre, formarsi sempre, mai avere la sensazione di essere arrivati. Non abbiate paura di fallire mai. L'importante è imparare dai fallimenti».

Il progetto Yep Med è nato a settembre 2020. Ha un budget di 2,9 milioni di euro, con un contributo dell'Unione europea del 90 per cento.