|
napoli 2
17 settembre 2021, Aggiornato alle 21,12
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Cultura

Turchia, statua misteriosa tra le reti di un peschereccio

Solo organizzando campagne di ricognizione nell'area di rinvenimento, sarà possibile raccogliere maggiori dati sulla sua provenienza


È stata recuperata casualmente da un peschereccio tra le isole del Dodecaneso e le coste della Turchia, e per ora rimane avvolta nel mistero. Si tratta di una statua bronzea femminile, acefala e priva delle braccia, del peso di oltre 300 chilogrammi, consegnata alle autorità marittime turche.

"Il rinvenimento – spiega Michele Stefanile su Archeologia Subacquea Blog – non potrà rivelare molto di sé: come in altri casi analoghi, infatti, si tratta infatti di un recupero completamente decontestualizzato; impossibile anche stabilire se la statua viaggiasse in compagnia di altre opere d'arte su una delle tante navi che trasportavano nell'antichità vecchi bronzi destinati a fusione, o se si trattasse di un bottino di guerra e del frutto di un saccheggio". 

"C'è da augurarsi – conclude l'archeologo subacqueo Stefanile – che si intraprendano presto campagne di ricognizione nell'area di rinvenimento, nella speranza di raccogliere maggiori dati su quella che resta comunque una splendida scoperta".