|
napoli 2
16 agosto 2019, Aggiornato alle 11,49
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Eventi - Infrastrutture

Transport Logistic, l'Italia dei porti guarda alla Cina ed alla digitalizzazione

Agenda fitta di incontri per l'associazione nel corso della fiera di Monaco di Baviera


Rapporti con la Cina e intelligenza artificiale nei trasporti. Sono questi gli argomenti principali che hanno caratterizzato l'edizione di quest'anno del Transport Logistic di Monaco di Baviera, al quale ha partecipato l'associazione dei porti italiani (Assoporti) con un'agenda fitta di incontri e visite. 

Tra gli altri, la visita della delegazione del porto di Shenzhen con la relativa associazione governativa avvenuta all'apertura della fiera, con tutti i rappresentanti dei porti presso lo stand istituzionale "Italy – One Country, All the Logistics" coordinata da Assoporti, con la collaborazione di ICE e UIR. Non è capitata a caso questa visita, considerato che i porti, gli interporti e ICE stanno lavorando su una missione istituzionale per il prossimo mese di ottobre proprio nel Far East.

Nel corso della manifestazione è stata altresì organizzata una conferenza con la partecipazione di ICE, UIR e Assoporti. Al centro del dibattito la presentazione dei progetti effettivamente in corso nei porti italiani con il focus sull'attrazione degli investimenti. A margine dell'evento che si è svolto nelle sale meeting del centro fieristico, il Presidente di Assoporti, Daniele Rossi ha detto: "L'Italia rappresenta un hub strategico del Mediterraneo con una portualità e interportualità diffusa. Stiamo lavorando tutti insieme per fare sistema e lavorare in sinergia con ICE e UIR. Questo è soltanto un primo piccolo passo delle attività su cui stiamo lavorando come porti italiani".
 

Tag: porti