|
napoli 2
27 settembre 2021, Aggiornato alle 13,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Traghetti, ferrovie e gas, mezzo miliardo ai porti dello Stretto di Messina

Il sottosegretario alle Infrastrutture Cancelleri visita l'area e fa il punto sulle risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza

Il sottosegretario alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, e il presidente dei porti dello Stretto, Mario Mega

37 milioni di euro per aumentare la capacità di accosto dello Stretto di Messina, di cui due milioni quest'anno e il grosso nel 2022. Venerdì mattina, a Messina, presso l'Autorità di sistema portuale dello Stretto, la visita del sottosegretario alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri - su invito del presidente dell'autorità portuale, Mario Mega – ha ricordato le risorse in arrivo per migliorare il traghettamento e la logistica di un'area in cui ogni anno transitano milioni di persone. 

Fondi inclusi nel grande piano di infrastrutturazione portuale, il Piano europeo di ripresa e resilienza, approvato dal Consiglio dei ministri all'inizio di settembre, che per l'Autorità di sistema portuale dello Stretto assegna 500 milioni di euro, destinati a riqualificare i porti di Messina, Villa San Giovanni, Reggio Calabria e Milazzo con diversi interventi:

• riqualifazione delle stazioni ferroviarie;
• miglioramento degli attracchi marittimi;
• acquisto di nuove imbarcazioni elettriche e a gas;
• acquisto di 12 treni Frecciarossa da quattro vagoni ciascuno, capaci di traghettare direttamente dalla Sicilia, risparmiando un'ora nei tempi di traghettamento. 

A Messina verrà realizzato anche un deposito per il rifornimento via mare e via terra dei mezzi a gas naturale liquefatto. «Si tratta di investimenti molto importanti – commenta Cancelleri - che sottolineano la strategia che il governo nazionale ha disegnato per la Sicilia e per questo territorio».

A Messina andranno 2 milioni di euro nel 2021, 30 milioni nel 2022 e 5 milioni nel 2023, «per la realizzazione – spiega Cencelleri - degli interventi infrastrutturali necessari per aumentare la capacità di accosto per le unità adibite al traghettamento nello Stretto di Messina, nonché i servizi ai pendolari. Questo importante risultato permetterà di rendere più sostenibile la mobilità di passeggeri e merci tra le aree metropolitane di Reggio Calabria e Messina, nonché la continuità territoriale da e per la Sicilia». 
 

Tag: messina