|
napoli 2
23 luglio 2019, Aggiornato alle 15,27
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Cultura

Tiro, localizzati undici relitti dell'epoca di Alessandro Magno

La scoperta a 35 metri di profondità nelle acque del Libano meridionale


Ben undici relitti dell'epoca di Alessandro Magno (IV secolo a.C.) sarebbero stati individuati da un team di subacquei a 35 metri di profondità, nella acque a sud della città di Tiro, nel Libano meridionale. La scoperta, riferisce Archeologia Subacquea Blog, è stata annunciata dal presidente dell'associazione dei subacquei libanesi, Mohammad Sarji, tramite l'Agence Nationale de l'Information.

Come raccontano le fonti, infatti, Alessandro avrebbe conquistato Tiro, a quel tempo su un'isola, costruendo un grande terrapieno, sul quale avrebbe fatto marciare la sua poderosa armata. Le navi, a detta degli scopritori ritrovate cariche di pietre, sarebbero state utilizzate proprio per questa grandiosa opera militare, che finì per unificare definitivamente la città alla terraferma. Saranno in ogni caso le ricerche archeologiche subacquee a chiarire la cosa.