|
napoli 2
19 gennaio 2022, Aggiornato alle 21,58
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Sturgeon Bay, Fincantieri avvia commessa grande chiatta a gas

Sarà la più grande mai realizzata negli Stati Uniti. Sotto contratto con Crowley, servirà la East Coast con 12 mila metri cubi di capacità. Consegna nel 2023

Lo stabilimento Fincantieri di Sturgeon Bay, nel Wisconsin (fincantierimarinegroup.com)

Fincantieri Bay Shipbuilding ha avviato la costruzione della più grande chiatta da bunkeraggio di gas naturale liquefatto mai costruita negli Stati Uniti. La consegna è prevista per la fine del 2023 a Crowley, il più grande operatore indipendente di navi cisterna negli Stati Uniti, tramite un noleggio a lungo termine con Shell Na Lng, la seconda di questo tipo acquisita dalla società petrolifera.

Il 6 gennaio a Sturgeon Bay, nel Wisconsin, Dean Sahr, manager di Crowley, ha azionato personalmente il primo taglio della lamiera di acciaio. La nave è stata progettata da Crowley Engineering Services. Sarà lunga circa 126 metri, con una capacità di 12 mila metri cubi di gas di capacità, e servirà la costa orientale degli Stati Uniti, espandendo l'attuale capacità della rete di gas della regione e per soddisfare la domanda di fonti energetiche pulite.

Il gas naturale liquefatto è un processo attraverso il quale il gas naturale viene raffreddato allo stato liquido e ridotto di quasi il 600 per cento del volume, rendendolo più facile e sicuro da trasportare. Le chiatte da bunkeraggio di questo tipo trasportano il gas in luoghi dove questa sostanza non può essere riportata allo stato gassoso per produrre energia, oppure per rifornire di carburante le navi che utilizzano questo tipo di carburante. 

«In collaborazione con Shell, questa nave amplierà la disponibilità di gas per le navi e aiuterà a far progredire la transizione verso combustibili a basse emissioni mentre l'industria cerca di ridurre le emissioni», commenta Tucker Gilliam, vicepresidente di Crowley Shipping.

Dario Deste, responsabile delle operazioni statunitensi di Fincantieri, spiega come «il nostro team di Bay ha svolto un lavoro straordinario nella gestione dei cicli di costruzione di diverse grandi navi durante la pandemia. Anche con le sfide della catena di approvvigionamento legate al covid, continuiamo a rispettare le tempistiche dei nostri clienti. Consegnare nei tempi previsti è un motivo di orgoglio per Fincantieri».

-
credito immagine in alto