|
adsp napoli 1
10 agosto 2022, Aggiornato alle 19,39
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Cultura

Sorrento, Msc Sporting Center apre le porte a 130 ragazzi di 60 Paesi

In occasione del Global Youth Tourism Summit dell'Organizzazione mondiale del turismo, il centro sportivo coinvolgerà giovani tra i 12 e i 18 anni in escursioni, nodi marinai e simulatori navali


Oggi pomeriggio, alle ore 15, il gruppo Msc aprirà le porte dell'Msc Sporting Center di Sorrento a 130 bambini e ragazzi tra i 12 e i 18 anni provenienti da 60 Paesi, per avvicinarli al settore marittimo e sensibilizzarli sul rispetto del mare e dell'ambiente. Una giornata di formazione intitolata "Il trasporto marittimo e il turismo come motori di un futuro sostenibile", in cui i ragazzi si cimenteranno con un simulatore di navigazione (uno dei più avanzati in Europa, utilizzato dai marittimi di tutto il mondo per i percorsi di formazione professionale) nelle manovre di ingresso e di uscita di una nave da crociera nel porto di Napoli. L'iniziativa rientra nel primo Global Youth Tourism Summit organizzato dall'Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO), in programma a Sorrento dal 27 giugno al 3 luglio, incentrato sul turismo sostenibile, coinvolgendo i giovani e coniugando sostenibilità, cultura, gastronomia, innovazione e azione per il clima, offrendo una piattaforma per condividere e discutere idee, visioni e proposte innovative.

La giornata vedrà poi il coinvolgimento dei giovani in diverse attività legate alla tradizione e al rispetto dell'ecosistema, imparando ad eseguire nodi marinari da un capitano di lungo corso, Raffaele Russo (che supervisionerà anche il simulatore), ed esplorando un'area marina protetta insieme a un team di biologi. Infine, Pierfrancesco Vago, presidente del comitato esecutivo di Msc Foundation e presidente esecutivo della divisione crociere di Msc e Grandi Navi Veloci, terrà una masterclass sulle crociere e il turismo sostenibile.

In serata, un evento celebrativo alla presenza del ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, e delle autorità locali riunirà i bambini, i ragazzi, i genitori accompagnatori con i ministri e le delegazioni ministeriali, i rappresentanti dei governi, i partner del summit, i delegati dell'UNWTO e altre istituzioni delle Nazioni unite, oltre a personaggi pubblici come il calciatore Didier Drogba e la showgirl Valeria Mazza, insieme ai vertici del gruppo Msc.

Sabato 2 luglio, infine, si svolgerà l'escursione sul campo, "Esplorando le ricche risorse dei nostri mari", in collaborazione con l'ONG italiana Marevivo. Il viaggio si articolerà in tre attività: un'escursione in barca, l'osservazione del mare con snorkeling, accompagnati da guide esperte e da un biologo marino.

«Il gruppo Msc investe nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie sempre nuove, come le celle a combustibile, in grado di convertire il calore generato negli impianti di scarico per generare nuova energia da utilizzare con i sistemi della nave; oppure al progetto della prima grande nave da crociera al mondo alimentata a idrogeno che stiamo portando avanti con Fincantieri e Snam», spiega Leonardo Massa, managing director di Msc Crociere.  Per Daniela Picco, direttore esecutivo di Msc Foundation, «ripristinare la salute del nostro pianeta blu è una priorità vitale della Msc Foundation e l'educazione gioca un ruolo fondamentale nei nostri sforzi». Per il direttore dell'UNWTO Europa, Alessandra Priante, «il turismo offre opportunità ai giovani e i giovani danno al turismo l'opportunità di diventare più forte e resiliente». Infine, per Rosalba Giugni, presidente di Marevivo, «da quasi 40 anni ci impegniamo in azioni volte alla tutela del mare e dei suoi abitanti e lo fa soprattutto promuovendo iniziative di educazione ambientale che rappresentano la nostra stella polare sin dall'inizio, per accrescere nei giovani la conoscenza dei temi legati al mare e la consapevolezza di quanto sia importante proteggerlo».