|
napoli 2
29 maggio 2020, Aggiornato alle 16,16
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Cultura

Seguendo l'acqua e la storia, tour virtuale dell'Acquedotto Augusteo

Racconto e immagini dell'importante sistema idraulico costruito dai romani nel I secolo a. C. e che raggiungeva i Campi Flegrei  

Piscina Mirabilis

In attesa di farlo con le nostre gambe alla fine della quarantena collettiva, azzardiamo intanto quattro passi virtuali nella storia seguendo il percorso dell'Acquedotto Augusteo del Serino, l'importante sistema idraulico costruito dai romani nel I secolo avanti Cristo. Noto allora con il nome di Aqua Augusta Campaniae, aveva lo scopo di fornire acqua dolce agli insediamenti civili e militari nei Campi Flegrei, dove era anche la flotta di Plinio.  

L'imponente opera (è ciò che ne rimane) è raccontata e illustrata con immagini e ricostruzioni 3D dall'archeologa Anna Abbate sulla testata giornalistica online Qui Campi Flegrei. Il percorso di 105 chilometri, che comprendeva anche due lunghe gallerie, percorreva un tratto su arcate di cinque chilometri a nord-est di Napoli, per poi ritornare nel sottosuolo fino a raggiungere Pozzuoli e infine Baia, portando acqua alla grande cisterna Piscina Mirabilis a Miseno (Bacoli) che aveva una capacità di 12 mila metri cubi ed oggi si può visitare come un'antica e misteriosa cattedrale.
 

Tag: storia