|
Porto di Napoli
15 dicembre 2018, Aggiornato alle 12,25
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi - Logistica

Quale regolatore per i porti? Convegno del CNEL

A Roma, il 6 giugno, un seminario con relatori professori di trasporti, autorità e dicasteri


Quale regolazione per i porti italiani? È il titolo convegno organizzato dal Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro (Cnel) che si terrà a Roma, a Villa Lubin, mercoledì 6 giugno alle 15.

«La disciplina regolatoria sui porti italiani – si legge nel programma -, anche a fronte delle recenti riforme normative, è evoluta decisamente in questi anni recenti, e il fenomeno " porto", per diversi motivi, è divenuto oggetto di interesse da parte di una pluralità di amministrazioni e di autorità, ciascuna delle quali sta esprimendo proprie posizioni relative all'accesso al mercato, ai modelli organizzativi, ai poteri delle stesse Autorità tradizionalmente preposte alla regolazione e amministrazione dei nostri scali. Il workshop organizzato da Sipotrà intende esaminare questo fenomeno, e le possibili criticità di una "sovraregolazione" - o di una regolazione non coordinata - nei porti italiani».

Interverranno esponenti dell'Antitrust, dell'Anac, del ministero dei Trasporti, dell'Autorità di regolazione trasporti, delle Capitanerie e di Assoporti.

Ci saranno le relazioni di: Tiziano Treu, presidente Cnel; Mario Sebastiani, presidente SIPoTra; Fabio Cintioli, Università degli studi Internazionali di Roma; Francesco Munari, Università degli Studi di Genova e SIPoTra; Stefano Zunarelli, Università di Bologna e SIPoTra; Sergio Carbone, Università degli Studi di Genova; Pietro Spirito, Università degli Studi di Napoli Federico II e SIPoTra.