|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 13,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Eventi - Infrastrutture

Puglia, porti e ferrovie per lo sviluppo delle Zes. Il focus della Fondazione Merita

Nel webinar organizzato con il gruppo FS è emersa l'importanza delle infrastrutture per l'individuazione dei luoghi destinati a ospitare le Zone Economiche Speciali

(Ph: Brindisi Report)

Sulle potenzialità di sviluppo delle Zes (Zone Economiche speciali) in Puglia si è concentrato il webinar organizzato ieri dalla Fondazione Merita e da Ferrovie dello Stato Italiane. Le Zes, istituite dal decreto 91 del 2017 per valorizzare zone economicamente svantaggiate, sono aree geograficamente delimitate con incentivi specifici per le attività commerciali e produttive che prendono solitamente la forma di esenzioni fiscali, semplificazioni amministrative e disponibilità di infrastrutture. 

È proprio sulle infrastrutture, considerate requisito fondamentale per l'individuazione dei luoghi destinati a ospitare le Zes, che si è sviluppato il dibattito ZES, da acronimo a rete di opportunità - Ferrovie e portualità: Laboratorio Puglia, a cui, per il gruppo FS, hanno partecipato Massimo Bruno, chief corporate affairs officer e Gianpiero Strisciuglio, ad di Mercitalia Logistics, società capofila del Polo Logistica di FS. All'incontro ha partecipato, tra gli altri, anche il viceministro delle Infrastrutture e Trasporti Edoardo Rixi.

"Sui porti insistono diverse competenze: turismo, trasporti, industria territorio ambiente, infrastrutture – ha spiegato Bruno - le Zes sono un laboratorio di governance del mondo economico e la Puglia, tra le regioni del Sud con i suoi dati di export e produzione agroalimentare, è un'ulteriore area di sperimentazione. Come gruppo Fs stiamo lavorando per azioni di sistema che uniscano le esigenze dei territori con la nostra offerta della logistica e delle infrastrutture".

"Mezzogiorno, intermodalità e logistica ci consentono di guardare alle Zes come a una opportunità interessante per il nostro lavoro – ha detto Striciuglio – ogni modalità di trasporto deve integrarsi dando occasioni di sviluppo al tessuto territoriale, grazie a intese con stakeholder, con shipping e servizi di primo e ultimo miglio".