|
napoli 2
20 gennaio 2022, Aggiornato alle 09,19
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Infrastrutture

Navi ad ammoniaca, Jurong Port entra nella Castor Initiative

Il terminalista di Singapore, nuovo membro del progetto coordinato da Lloyd's Register, ospita il più grande impianto di generazione di energia solare con base in uno scalo marittimo


Il terminalista di Singapore Jurong Port entra nella Castor Initiative, progetto coordinato dal Lloyd's Register per ideare e realizzare navi ad ammoniaca. La coalizione multinazionale include già Misc Berhad, Samsung Heavy Industries, Man Energy Solutions, Maritime and Port Authority of Singapore e Yara International Asa. 

Con Jurong Port, fornitore di servizi portuali multipurpose, la coalizione avrà ora una cerchia ancora più ampia e diversificata di competenze marittime per garantire e supportare l'ecosistema completo necessario per la produzione di unità alimentate ad ammoniaca a zero emissioni di carbonio. Fedele al suo impegno a ridurre l'impronta di carbonio totale, Jurong Port ospita il più grande impianto di generazione di energia solare con base in uno scalo marittimo, nonché i primi ormeggi verdi del mondo.

"La spinta collettiva alla decarbonizzazione del settore marittimo – dichiara Nick Brown, ceo di Lloyd's Register – sta guadagnando slancio e le navi per acque profonde a zero emissioni di carbonio saranno operative entro la metà del decennio".

Sempre puntando allo sviluppo di navi alimentate ad ammoniaca, Lloyd's Register ha promosso un progetto parallelo a cui aderiscono Man Energy Solutions, Mitsubishi Heavy Industries, NYK Line, Total e Maersk.