|
adsp napoli 1
13 agosto 2022, Aggiornato alle 15,15
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Nascono gli istituti tecnologici superiori

Sono gli ex istituti tecnici post-diploma, che diventano accademie. La riforma del governo investe 1,5 miliardi di euro in cinque anni per renderli nazionali. Le imprese entrano nella governance

(International Maritime Organization/Flickr)

Con il via libera della Camera dei deputati martedì scorso, gli istituti tecnici superiori cambiano nome e diventano istituti tecnologici superiori, con l'obiettivo di aumentarne gli iscritti e rafforzare i rapporti con il mondo del lavoro, andando per esempio ad aumentare l'offerta di marittimi, particolarmente bassa in questo momento. Gli its (per la precisione, ITS Academy) sono dei percorsi post-diploma da non confondere con gli itis, gli istituti tecnici di secondo grado superiore d'istruzione.

L'investimento governativo per attuare questa riforma è di 1,5 miliardi di euro in cinque anni. Qual è la novità? La prima è che gli istituti tecnologici superiori cessano di essere una sperimentazione locale e diventano nazionali; in secondo luogo, le imprese partecipano alla gestione economica – cosa che non è piaciuta ai sindacati - perché l'organizzazione sarà affidata a una fondazione composta dall'istituto, da almeno un'università, un polo di formazione regionale e un'azienda. 

Sono oltre duemila gli allievi in campo marittimo che si sono diplomati presso tali istituti, con un tasso di occupazione prossimo al cento per cento (la media generale è comunque alta, intorno all'80 per cento). L'obiettivo è raddoppiare gli iscritti in cinque anni. Attualmente sono poco meno di 20 mila l'anno.

Come spiega Confitarma, con questa riforma «viene riconosciuta la stretta connessione degli ITS con le imprese del settore di riferimento, rendendo strutturale un modello formativo in cui le imprese partecipano attivamente alla governance e alla didattica e vengono ampliati i percorsi di studio tenendo conto delle sfide attuali e delle linee di sviluppo economico del Paese, con particolare attenzione, tra le altre, alla transizione ecologica e digitale».

-
credito immagine in alto

Tag: marittimi