|
napoli 2
03 luglio 2020, Aggiornato alle 18,22
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Meganavi puntano su Amburgo. Ma servono i dragaggi

Lo scalo tedesco ha urgente bisogno dell'approfondimento dei canali di navigazione del Basso e dell'Esterno Elba


Le meganavi puntano su Amburgo. Il numero di portacontainer ultra-grandi da 14mila a 19mila teu che hanno scalato il porto tedesco nel secondo trimestre del 2016 è stato dell'83% maggiore di quello dello stesso periodo dell'anno scorso. Malgrado la mancanza di progressi nel procedimento di approvazione dell'approfondimento dei canali di navigazione del Basso e dell'Esterno Elba, riferiscono Theloadstar.co.uk e Cisco, le linee di navigazione stanno programmando che un numero sempre maggiore delle loro navi più grandi approdi al porto della città.

Secondo i funzionari portuali, il progetto di approfondimento che comprende altresì un punto di passaggio ampio 385 metri – consentirebbe alle portacontainer ultra-grandi di caricare 1.800 teu di carico in più nel corso del loro scalo ad Amburgo. Tuttavia, l'approfondimento dell'Elba resta una questione alquanto controversa nella Germania settentrionale ed il progetto rimane impantanato in una serie di cause giudiziarie.

Parlando in occasione della conferenza stampa di metà anno del porto, il consigliere di amministrazione dell'Autorità portuale Ingo Egloff ha ribadito la necessità dell'approvazione dei lavori di dragaggio, affermando che un fiume più profondo "resta essenziale".