|
napoli 2
27 novembre 2021, Aggiornato alle 09,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Mediterraneo, Regione candida Napoli a sede dell'agenzia europea per la sicurezza marittima

È la seconda volta che ci prova. La proposta sarà formulata in un apposito dossier da inoltrare al governo italiano e alla Commissione Europea


La città di Napoli potrebbe essere la sede ideale per il Mediterraneo dell'European Maritime Safety Agency (EMSA). Lo crede la Regione Campania che ieri ha infatti sottoscritto con l'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale un protocollo d'intesa finalizzato a formalizzare la candidatura della Regione ad ospitare la sede mediterranea dell'EMSA, l'Agenzia della Commissione europea - istituita con Regolamento 1406/2002 - per la consulenza tecnica e l'assistenza operativa in materia di sicurezza marittima e inquinamento, fornendo in tempo reale ai governi e alle autorità locali informazioni dettagliate ed affidabili necessarie ad attuare efficacemente le politiche marittime, nonché per offrire servizi marittimi agli utenti europei. È la seconda volta che la Regione ci prova, dopo averla candidata a gennaio 2019.

La Regione Campania, già nel 2018, aveva avanzato alla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome - che ha espresso, all'unanimità, favorevole avviso - la richiesta di istanza al governo per la presentazione della relativa candidatura ad ospitare tale sede nel territorio regionale, ed in particolare nella città di Napoli. La candidatura sarà perfezionata attraverso la redazione di apposito dossier da inoltrare al governo italiano per il seguito presso la Commissione Europea, cui compete decretare l'istituzione della sede secondaria.
 

Tag: napoli - porti