|
adsp napoli 1
01 luglio 2022, Aggiornato alle 18,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Cultura

Livorno, nella Fortezza Vecchia una biblioteca del mare

Nella Palazzina del Capitano, all'interno del port center, un patrimonio di mille volumi aperto al pubblico, tra cui alcuni appartenuti a Giuliano Gallanti


Da oggi la città di Livorno ha una biblioteca dedicata al mare, alla portualità e alla logistica. Con un patrimonio di mille volumi, che comprende repertori, monografie e seriali dedicate allo shipping, la Fortezza Vecchia con la Palazzina del Capitano - già oggi sede del Port Center livornese - diventa il punto di riferimento per studenti, cittadini e appassionati di storia e cultura marittimo-portuale. È stata inaugurata ieri ed è costituita in parte con i volumi già a disposizione dell'Autorità di sistema portuale, in parte con libri provenienti da donazioni private, alcuni dei quali appartenuti a Giuliano Gallanti, presidente e figura storica della port authority livornese, scomparso a gennaio 2020. La biblioteca sarà aperta ogni martedì, mercoledì e giovedì, dalle 10 alle 19. Dal 15 giugno entrerà in vigore l'orario estivo, con nuovi orari che saranno comunicati successivamente.

«Ripartire nel periodo post-covid con l'apertura di una nuova biblioteca è qualcosa di straordinario», ha detto durante la cerimonia di inaugurazione Cristina Luschi, responsabile della Rete del Sistema Documentale provinciale. «Questo luogo di cultura - continua - entrerà a far parte di una rete di sessanta biblioteche, tutte collocate nella provincia di Livorno. Grazie a internet, e a un strumento di consultazione on line particolarmente performante, chiunque sia interessato potrà sfogliare il catalogo dei libri». «Anche nell'era digitale non c'è nessun sostituto per i libri», ha detto il segretario generale dell'autorità portuale di Livorno, Matteo Paroli, «la biblioteca rappresenta il lungo viaggio dell'umanità verso una migliore qualità della cultura. Mi piace pensare che attraverso i propri libri possano sopravvivere, ben catalogate e ordinate, le passioni di uomini che hanno contribuito a fare la storia dei nostri porti. Con oggi possiamo percorrere assieme a loro una nuova strada lungo il crinale della conoscenza. Un grazie a ai colleghi dell'AdSP e a chi a contribuito a realizzare questo obiettivo».

Tag: livorno - libri