|
napoli 2
14 maggio 2021, Aggiornato alle 20,04
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Imo, 45 stati designano i marittimi lavoratori chiave

Un passo importante per la soluzione della crisi del cambio di equipaggi


Quarantacinque stati membri dell'Imo e un membro associato (Hong Kong – Cina) hanno designato i marittimi come "lavoratori chiave" per l'economia mondiale. Un passo importante per la soluzione della crisi del cambio di equipaggio. In una circolare emessa il 14 dicembre, il segretario generale dell'Imo Kitack Lim invita gli Stati membri che non l'hanno ancora fatto ad agire con urgenza.  

L'inserimento dei marittimi tra i lavoratori chiave è essenziale per esentare questi professionisti da specifiche restrizioni di viaggio legate al Covid, consentendo loro di viaggiare tra il proprio paese di residenza e le navi e di essere rimpatriati alla fine dei loro contratti. Questo è fondamentale per risolvere la crisi del cambio di equipaggi, che attualmente lascia centinaia di migliaia di marittimi intrappolati in mare o bloccati a casa e incapaci di unirsi alle navi. Potrebbe persino svolgere un ruolo chiave nel garantire loro l'accesso prioritario a una vaccinazione sicura. 

Gli Stati che aderiscono all'iniziativa:  Azerbaigian, Bahamas, Bangladesh, Barbados, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Cipro, Danimarca, Francia, Gabon, Georgia, Germania, Ghana, Grecia, Indonesia, Iran (Repubblica islamica di), Giamaica, Giappone, Kenya , Kiribati, Liberia, Isole Marshall, Moldova, Montenegro, Myanmar, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Nigeria, Norvegia, Panama, Filippine, Repubblica di Corea, Romania, Arabia Saudita, Singapore, Sud Africa, Spagna, Svezia, Thailandia, Emirati Arabi Uniti , Regno Unito, Stati Uniti, Yemen.  

Tag: imo