|
adsp napoli 1
14 giugno 2024, Aggiornato alle 15,40
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Politiche marittime

Il cluster del mare vuole semplificare il cold ironing

Sette associazioni del settore - terminalisti, spedizionieri, armatori e autorità portuali - propongono delle modifiche al disegno di legge sulla concorrenza

(Alexandre Prevot/Flickr)

Il cluster portuale e armatoriale italiano ha inviato al Parlamento una serie di proposte emendative relative al disegno di legge del Senato per il mercato e la concorrenza che riguardano il cold ironing, la fornitura a terra di corrente elettrica alle navi in porto. In virtù della natura trasversale dell'argomento, il documento con le proposte è stato redatto e sottoscritto da sette associazioni: Assarmatori, Assiterminal, Assocostieri, Assologistica, Assomarinas, Assoporti e Confitarma, mostrando una significativa unione d'intenti da parte del settore.

L'obiettivo del cluster è rendere organica la legge, oltre a semplificare il ruolo delle "comunità energetiche", un istituto nato nel 2022 con il decreto "Aiuti" nell'ambito dei processi di decarbonizzazione in atto, soprattutto negli investimenti infrastrutturali finanziati dal PNRR. L'obiettivo, spiegano le associazioni in una nota congiunta, è quello di evitare che vengano proposte e approvate norme che potrebbero contenere criticità in sede di applicazione.

Le proposte emendative uniscono il cold ironing al tema delle comunità energetiche in ambito portuale. Ad esempio, prendendo spunto anche dalle norme in materia di semplificazione già introdotte con le Zone economiche speciali, si ritiene che le procedure autorizzative snelle possano essere istituite anche per le comunità energetiche. Come sottolineato nel documento delle sette associazioni, parlare della portualità significa «parlare di economia reale, cioè di persone, di imprese, di occupazione, di investimenti, di attrezzature e così via. Per questo motivo è essenziale lavorare insieme per mantenere il ruolo sempre più protagonista che la portualità italiana si sta ricavando nello scenario globale assicurando che ci siano regole di mercato certe e uguali per tutti».

Leggi le proposte emendative

-
credito immagine in alto

Tag: economia