|
adsp napoli 1
17 maggio 2022, Aggiornato alle 15,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

IACS revoca l'iscrizione del Registro navale russo

Membro da cinquant'anni, l'associazione delle società di classificazione lo estromette a seguito delle sanzioni. Il Registro russo: "Decisione illegittima, faremo ricorso"


A seguito delle sanzioni del Regno Unito e dell'Unione europea alla Russia della settimana scorsa, l'International Association of Classification Societies (IACS) ha deciso di revocare l'iscrizione del Russian Maritime Register of Shipping (RMRS), il registro navale russo, membro dell'associazione da cinquant'anni.

«L'IACS – si legge in una nota dell'associazione – si rammarica profondamente per le circostanze che hanno portato a questa decisione e spera che le ostilità in Ucraina cessino al più presto e che la pace ritorni nella regione». La decisione della IACS arriva dopo la votazione del consiglio (su scrutinio segreto) che ha visto il voto favorevole di oltre tre quarti degli iscritti, che sono circa una ventina.

Una decisione illegittima a cui si farà ricorso, afferma il RMRS, presa andando in contraddizione alla carta dei diritti di iscrizione a IACS. Visto che lo IACS, scrive il RMRS, serve a promuovere la sicurezza e l'imparzialità delle delicate supervisioni tecniche navali, l'estromissione di RMRS va contro i suoi stessi principi.  «Nonostante la decisione presa – afferma il Registro russo - il consiglio di IACS ha riconosciuto che l'impegno di RMRS per la qualità e la sicurezza marittima non è in dubbio. È stato inoltre riconosciuto inequivocabilmente che RMRS rimane una società di classificazione competente e che il ritiro dell'adesione non influirà sulla sicurezza marittima delle navi della classe RMRS».

Il Russian Maritime Register of Shipping è stato fondato nel 1914 e ha sede a Sanpietroburgo. Conta circa cento uffici nel mondo, 1,500 dipendenti, e la classificazione di circa 6,677 navi in più di 40 Stati. È membro dell'International Maritime Organization, di Intertanko, Intercargo e Bimco.

Tag: bruxelles - russia