|
napoli 2
23 ottobre 2021, Aggiornato alle 18,41
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Genova, Terminal San Giorgio pronto ad accogliere le navi Grimaldi più grandi

Terminati i lavori di allargamento della scassa e di allungamento della rampa di banchina

La banchina del Terminal San Giorgio allungata

Terminal San Giorgio di Genova ha recentemente completato i lavori di ampliamento della banchina di accosto per le navi ro-ro presso il Ponte Libia Levante in vista dell'arrivo delle navi di ultima generazione di Grimaldi.

Viste le eccezionali dimensioni delle unità e il layout del bacino di Sampierdarena, è stato quindi necessario per Terminal San Giorgio procedere in un primo momento all'ampliamento di uno degli ormeggi ro-ro, i cui lavori, tra progettazione e realizzazione, sono durati circa un anno e mezzo. In sostanza, la scassa (la parte di banchina inclinata verso l'acqua, è stata allargata e la rampa di discesa allungata.

L'intervento - che ha visto la collaborazione di Grimaldi, Agenzia Grimaldi Logistica Genova e l'Autorità portuale - permette l'ormeggio delle nuove navi ro-ro ibride "GG5G", di cui l'ultima ha ricevuto il battesimo ieri, che verranno messe in servizio sulle tratte da e per Genova da parte di Grimaldi Euromed. Il primo approdo è previsto per lunedì prossimo, 26 aprile. Sono navi lunghe 238 metri e larghe 34, con una capacità di carico di 500 semirimorchi e 7,800 metri lineari di carico, tra le più grandi unità rotabili al mondo.

«Con questo intervento Terminal San Giorgio intende rafforzare sempre di più la propria partnership con il Gruppo Grimaldi, con l'obiettivo di aumentare i volumi movimentati nel porto di Genova grazie anche all'incremento della capacità di stiva dei traghetti GG5G», commenta l'amministratore delegato di Terminal San Giorgio, Maurizio Anselmo.