|
napoli 2
20 settembre 2019, Aggiornato alle 15,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture

Fincantieri in corsa per 20 fregate Us Navy

Cinque cordate in gara per unità militari di prim'ordine. Progetti da consegnare nel 2019. Fincanteri Marine proporrà il modello FREMM


Fincantieri partecipa al bando per la progettazione di fregate di prim'ordine per la Marina statunitense. Il Naval Sea Systems Command, l'agenzia statunitense preposta allo sviluppo navale per la US Navy, ha aggiudicato a cinque cordate industriali un contratto da 15 milioni di dollari ciascuna per la progettazione preliminare di 20 fregate multiruolo da consegnare entro l'anno prossimo. Si tratta di unità militari di prima linea, superiori alle littoral combat ship (LCS), classe freedom, che Fincantieri già realizza per la Marina Usa.

Ci partecipano la controllata Fincantieri, Marinette Marine, Austal Usa, General Dynamics Bath Iron Works, Huntington Ingalls e Lockheed Martin. Fincantieri, in particolare, partecipa sia come capocommessa che come consociata di Lockeed Martin. Tutti quanti avranno tempo fino a giugno 2019 per inviare i progetti. Il contratto definitivo sarà assegnato al vincitore nell'estate del 2020, con inizio del cantiere subito dopo, e conterrà opzioni capaci di far lievitare la corposa commessa fino a 23 milioni di dollari. Qualunque sia il risultato finale, i progettisti devono tener conto di un costo finale medio per nave tra gli 800 e i 950 milioni. Non dovranno essere prototipi: il design e i principi costruttivi devono rifarsi a modelli già operativi. 

Il modello che Fincantieri Marine proporrà sarà quello delle fregate multimissione europee (FREMM) – con modifiche e adattamenti per la US Navy, da qui la collaborazione con Lockheed a cui si aggiunge Gibbs & Cox e Trident Maritime Systems - per realizzarle nello stabilimento di Marinette Marine in Wisconsin, dove Fincantieri già realizza le LCS. Le FREMM sono anche state selezionate in Australia per la fase finale della gara SEA5000, che prevede l'acquisizione di 9 fregate nella versione antisommergibile per la Royal Australian Navy. Attualmente 6 fregate FREMM sono in servizio presso la Marina Militare italiana