|
Porto di Napoli
19 ottobre 2018, Aggiornato alle 10,09
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi - Infrastrutture

Damen presenta 'Innovation' a Napoli

È un rimorchiatore sia tractor che ASD, con un tiro equilibrato tra poppa e prua. Filtri al motore, vetri infrangibili ed elastici per ridurre le vibrazioni


Continua il tour di Damen del nuovo rimorchiatore "Innovation" (RSD 2523), il primo di una serie di sei. Dopo Trieste e Ravenna, è la volta di Napoli, dov'è stato presentato lunedì, alla stazione marittima di Calata porta di Massa, agli operatori dello scalo. «È un'unità sia tractor che ASD, andando incontro alle esigenze di oggi, dove le navi si fanno sempre più grandi, i porti più piccoli e ai rimorchiatori è richiesta sempre più potenza senza sacrificare l'agilità», spiega Antonio Marte, direttore commerciale del gruppo olandese, che ha presentato la nuova unità insieme a Riccardo Sala, broker Banchero e Costa e agente Damen in Italia.

Innovation è un rimorchiatore reversed stern drive che si composta come un azimuth tractor drive (ATD) e un azimuth stern drive (ADS), con tiro a punto fisso di 75 tonnellate di prua e 71 tonnellate di poppa, più 16 tonnellate in trasversale con una velocità di 4,9 nodi. «Ha effettivamente due prore», commenta Marte. Il bordo libero, infatti, è più alto del normale andando ad equilibrare le altezze di prua e poppa. Blocchi elastici separano la tuga dallo scafo riducendo rumori e vibrazioni. La timoniera ha un vetro infrangibile brevettato (damen safety glass) che lo rende più resistente agli incidenti, come la rottura di un cavo. «È la stessa tecnologia adoperata dall'industria aeronautica», spiega Marte. Un video ha mostrato un test con una sfera d'acciaio di quattro chili lasciata cadere tre volte da un'altezza di sei metri: solo al secondo impatto il vetro si è danneggiato, al terzo si è opacizzato ma senza perdere alcun frammento. Accortenze anche sulla propulsione, dove dei filtri per il combustibile abbattono le impurità e proteggono dall'usura gli iniettori, «generalmente un componente fragile», conclude Marte.

Chiuso il tour a Napoli, Damen risalirà la penisola per presentare "Innovation", tra gli altri, nei porti di Civitavecchia, La Spezia e Genova.

Damen Shipyards Group gestisce 34 cantieri navali di costruzione e riparazione. Occupa 10 mila persone, realizzando dal 1927 ad oggi 6 mila navi per 100 Paesi, consegnando oggi, mediamente, 160 navi l'anno e 1,300 ordini di riparazione e manutenzione. Realizza rimorchiatori, barche da lavoro, navi militari, motovedette, natanti, cargo, draghe, offshore da competizione, traghetti, pontoni e superyacht. Possiede 18 cantieri di riparazione e conversione, bacini di carenaggio fino a 420 metri di lunghezza.