|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 15,54
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Cultura

Colombo era un migrante?

Il sindaco di Genova afferma che il navigatore è stato, come tanti liguri, anche lui un emigrante. Il commento di Decio Lucano


GENOVA. Caro Decio, nei giorni scorsi a Palazzo Ducale, nell'ambito delle Celebrazioni Colombiane, facendomi sobbalzare sulla seggiola il nostro primo cittadino ha mescolato ruzzo e buzzo asserendo che (tieniti!) in fondo anche Cristoforo Colombo è stato un "migrante". Ti assicuro: credevo che a tale affermazione le strutture cinquecentesche della Sala del Maggior Consiglio cedessero. Non è successo, forse lo spirito del suo grande Avo ha considerato con paterna accondiscendenza l'ennesima castroneria proferita dal bis-bis-bis nipote! (A.C.) 


Il commento di Decio Lucano 

Chi sa che cosa ne pensa il nostro Ugo Dodero (o il prof. Silvestro Sannino o il dott. Bruno Aloi) che sta svolgendo ormai da qualche anno le ricerche che pubblichiamo sui grandi navigatori (occidentali e orientali) del passato. È strano che un professore universitario come il sindaco di Genova non conosca la differenza tra i grandi navigatori, che sono anche scopritori al soldo delle monarchie, vocati alle passioni esplorative, geografiche, etnologiche, e i migranti su cui bisognerebbe aprire un dibattito chiarificatore e non ideologico quando si accostano le attuali migrazioni dall'Africa e dal Medio Oriente con le nostre emigrazioni di Otto e Novecento. (DL News)