|
Porto di Napoli
19 ottobre 2018, Aggiornato alle 16,32
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Capitaneria, sotto la lente i porti di Torre del Greco e Portici

Lotta alla vendita illegale di pesce e al prelievo di acqua di mare per gli uomini della locale Guardia Costiera


Intensa attività di vigilanza nei porti della costa vesuviana da parte della Guardia Costiera di Torre del Greco. Gli uomini della Capitaneria hanno sequestrato nello scalo della città corallina 15 chili di prodotti ittici irregolarmente commercializzati in banchina da ignoti, dileguatisi rapidamente all'arrivo dei militari. Il pesce era venduto in cattivo stato di conservazione e privo dei requisiti minimi di igiene.

 

Presidio e attenzione per il territorio anche per gli uomini del dipendente Ufficio Locale Marittimo di Portici che nei giorni scorsi, a seguito di precisi appostamenti, anche in orari notturni, hanno identificato due soggetti dediti a prelevare ingenti quantitativi di acqua di mare per il riempimento di fusti in prossimità della banchina del porto del Granatello, comportamento vietato dall'ordinanza compartimentale n° 24/2013 e sanzionato dal codice della navigazione con circa 2.000 euro di sanzione.