|
adsp napoli 1
20 aprile 2024, Aggiornato alle 20,22
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Cultura

Accademia Mercantile di Genova e CLIA: patto sulla formazione

La Fondazione e l'associazione delle compagnie crocieristiche firmano un memorandum per sviluppare attività di formazione destinate principalmente ai marittimi


La Fondazione Accademia Italiana della Marina Mercantile e CLIA - Cruise Lines International Association (CLIA) hanno firmato questa mattina un Memorandum of Understanding in occasione della CLIA Cruise Week di Genova, per sviluppare insieme attività in riconoscimento di reciproci interessi nel campo dell'istruzione e della formazione marittima.

Gli obiettivi del protocollo d'intesa - firmato al padiglione Jean Nouvel della Fiera di Genova dal presidente dell'Accademia Italiana della Marina Mercantile, Eugenio Massolo, e dal direttore generale di CLIA Europe, Marie-Caroline Laurent - includono attività di collaborazione per incoraggiare i giovani a prendere in considerazione le professionalità del mare. La partnership tra CLIA e IMSSEA (International Maritime Safety Security and Environment Academy), l'agenzia internazionale dell'Accademia Italiana della Marina Mercantile, prevede un'ampia collaborazione in progetti internazionali, in particolare nei settori della tutela e della sicurezza ambientale.

Nel 2024 le compagnie di crociera impiegheranno una forza lavoro multinazionale di quasi 300 mila marittimi e decine di migliaia di dipendenti a terra. Le compagnie afferenti alla CLIA fanno affidamento su una forza lavoro globale che rappresenta più di 150 paesi. 

Commentando la firma, Massolo ha affermato che «questo memorandum rappresenta una pietra miliare significativa per l'industria marittima italiana e anche per la nostra istituzione, perché può rafforzare il rapporto tra l'associazione e i futuri equipaggi di bordo. Siamo molto lieti di firmarlo oggi a Genova e non vediamo l'ora di essere coinvolti nelle prossime attività di CLIA per essere impegnati in una gamma più ampia di opportunità globali».

«Il settore delle crociere offre fantastiche opportunità di carriera – afferma Laurent - offrendo un ambiente di lavoro inclusivo e multiculturale con eccellenti opportunità di avanzamento. Siamo molto lieti di costruire la nostra collaborazione con l'Accademia Italiana della Marina Mercantile per contribuire a ispirare la prossima generazione di marittimi».

CLIA è la più grande associazione di categoria del settore crocieristico al mondo. Comprende le compagnie di crociere marittime, fluviali e speciali; una comunità di agenti di viaggio; stakeholder del settore, porti, aziende di sviluppo navale, fornitori e servizi aziendali. CLIA rappresenta il 95 per cento della capacità crocieristica d'altura del mondo, oltre a 54 mila agenti di viaggio e 15 mila tra le più grandi agenzie di viaggio del mondo.

L'Accademia Italiana della Marina Mercantile, nata nel 2005 e riconosciuta come Fondazione ITS nel 2011 con la denominazione di "Fondazione Istituto tecnico superiore per la mobilità sostenibile – Settori trasporti marittimi e pesca", è un'istituzione che rilascia titoli del ministero dell'Istruzione nell'ambito dell'Istruzione terziaria non universitaria. Negli ultimi anni, proprio per dare ulteriori risposte al mondo della logistica, l'Accademia ha ampliato i suoi orizzonti formativi creando nuovi corsi ITS in partnership con aziende leader del settore ferroviario, della logistica intermodale, dell'ambito portuale e dei terminal container, con un tasso medio di occupazione post diploma di circa il 95 per cento.