|
adsp napoli 1
04 dicembre 2022, Aggiornato alle 10,16
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

A Vancouver due rimorchiatori elettrici nel 2023

Ordinati da SAAM Towage e destinati alle attività terminalistiche di Teck & Neptune, avranno un tiro da 70 tonnellate

Un render dei due rimorchiatori ordinati da SAAM Towage

Il porto di Vancouver, in Canada, si dota dei suoi primi due rimorchiatori elettrici, oltre ad essere uno dei pochi porti nel mondo a sperimentarli. Saranno destinati alla cilena SAAM Towage, parte del gruppo SAAM, tra i più grossi operatore di servizi di rimorchio nelle Americhe, che ha stretto un accordo con Teck & Neptune Terminals, il principale terminalista di bulk e società mineraria del porto canadese che li impiegherà.

I due rimorchiatori sono degli ElectRA 2300SX, progettati da Robert Allan e saranno costruiti presso i cantieri navali Sanmar in Turchia. Avranno una lunghezza di 23 metri e un tiro di 70 tonnellate e saranno alimentati da due sistemi separati di accumulo di energia agli ioni di litio, che le rendono navi totalmente elettriche e a emissioni zero. A pieno regime dovrebbero produrre fino a 2,400 tonnellate di gas serra l'anno in meno rispetto a un rimorchiatore tradizionale. La consegna è prefissata per la seconda metà del 2023. «Ridurranno significativamente l'impatto del rumore sottomarino, che è un'altra preoccupazione nei corsi d'acqua della British Columbia», afferma Sander Bikkers, presidente e country manager di SAAM Towage Canada.

SAAM Towage gestisce più di 180 rimorchiatori in 13 paesi e ha una presenza consolidata nella Columbia Britannica, inclusi nove rimorchiatori che servono l'Inner Harbor di Vancouver. Il Gruppo SAAM è quotato alla borsa cilena di Santiago e fa parte del Dow Jones Sustainability Index Chile e del DJSI MILA.