|
napoli 2
17 gennaio 2021, Aggiornato alle 12,50
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

A dicembre arrivano le mini crociere

Inizia Costa Crociere con "Costa Smeralda": due itinerari di quattro e tre giorni su Savona, La Spezia, Civitavecchia, Napoli, Cagliari e Messina


A partire dal 3 dicembre, fino al 21 febbraio 2021, Costa Crociere avvia per la prima volta in Italia le minicrociere. Si parte con Costa Smeralda, l'unica nave operativa della compagnia e la seconda nel Mediterraneo insieme ad Msc Grandiosa. 

La compagnia italiana sarà la prima ad offrire per l'inverno due crociere brevi di tre e quattro giorni con partenza da Civitavecchia. È una formula di cui se n'è parlato nelle scorse settimane come alternative alle più impegnative, di questi tempi, crociere settimanale, in linea con i periodi festivi di Natale e Capodanno, e, tra l'altro, l'unico luogo sul territorio italiano dove non c'è il coprifuoco e i bar e i teatri sono aperti.

La minicrociera di quattro giorni è diretta in Centro e Sud Italia, con scali a Civitavecchia/Roma (domenica), Napoli (lunedì), Messina (martedì) e Cagliari (mercoledì). Quella di tre giorni punta invece al Centro e Nord Italia e prevede visite a Civitavecchia (giovedì), La Spezia (venerdì) e Savona (sabato). Rimane sempre la possibilità di prenotare l'intero programma di una settimana, con partenza anche dagli altri porti di scalo compresi nell'itinerario, in modo da offrire diverse soluzioni più vicine possibili alle residenze dei passeggeri. La cancellazione della prenotazione è possibile farla gratuitamente fino a 15 giorni prima della partenza. 

«Abbiamo pensato a questa offerta per dare l'opportunità di provare la vacanza in crociera con una formula che prevede la possibilità di fare un weekend lungo. Questo consentirà ai nostri ospiti di trovare la soluzione che meglio si adatta alle proprie esigenze, permettendo loro di concedersi alcuni giorni di svago e relax lontano da città e luoghi abituali», commenta Carlo Schiavon, Country Manager Italia di Costa Crociere. «I nostri protocolli di sicurezza – continua - mirano a creare un ambiente in cui gli ospiti possano godere di alcune esperienze che magari, in questo periodo, non tutti possono vivere facilmente a terra». 

Costa Smeralda è una nave che può essere spinta anche dal gas naturale liquefatto, battezzata a Savona il 22 febbraio scorso. Utilizzando questo carburante, naviga senza emettere ossidi di zolfo, quasi alcun particolato (tra il 95 e il cento per cento in meno del bunker), riducendo significativamente le emissioni di ossido di azoto (intorno all'85 per cento) e abbattendo quelle di anidride carbonica del venti per cento. L'intero fabbisogno giornaliero di acqua della nave viene soddisfatto trasformando direttamente quella del mare tramite l'utilizzo di dissalatori; il consumo energetico è gestito con specifiche tecnologie e materiali e a bordo si fa il cento per cento di raccolta differenziata.