|
napoli 2
21 novembre 2019, Aggiornato alle 13,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture

122 milioni di euro al sistema portuale di Palermo

In arrivo i fondi Pon 2012-2020. Dragaggi nel porto capoluogo, in quello di Termini Imerese e di Trapani

Il porto di Palermo

Dragaggio nei porti di Palermo, Termini Imerese e Trapani (anche se non subito a convenzione) e lavori di rifiorimento della mantellata del molo a Termini Imerese. Tre importanti interventi che verranno finanziati dal Programma operativo nazionale (Pon) Infrastrutture e Reti 2014-2020, riconosciuti dal tavolo centrale di coordinamento delle Aree logistiche integrate (Ali) per un totale di 122,3 milioni di euro.

Sotto la guida di Pasqualino Monti, presidente dell'Autorità di sistema portuale (Adsp) della Sicilia occidentale, per la prima volta nell'ultimo quinquennio uno scalo siciliano è tornato ad avere accesso ai finanziamenti comunitari con opere prioritarie che hanno ottenuto il via libera nel principale strumento di programmazione infrastrutturale del Paese. «In tempi record - commenta - l'Adsp è stata l'unica ad aver chiesto e ottenuto prima del tempo il finanziamento del tavolo centrale, presentando progetti esecutivi e immediatamente appaltabili». 

Nel dettaglio i progetti riguardano (tra parentesi le risorse in milioni di euro):
Palermo lavori di escavo del bacino Crispi n. 3 e rifornimento della mantellata (39,3) 
Termini Imerese dragaggio del porto (35)
Termini Imerese completamento del molo foraneo sopraflutto (28)
Trapani dragaggio e rispristino dei fondali (20)

Inoltre il sistema portuale si è candidato, presso la Commissione europea DG MOVE, all'ottenimento di ulteriori risorse, stavolta quelle dirette dalla Connecting europe facility (Cef), il Transport Call 2018, che finanzia interventi infrastrutturali sulle reti transeuropee di trasporto (Ten-T). Si tratta di una proposta di cofinanziamento per la progettazione esecutiva di una parte dei terminal ro-ro e relative connessioni di ultimo miglio del porto di Palermo, collegandolo così al resto del corridoio scandinavo-mediterraneo delle Ten-T. Copre la metà, circa 750 mila euro, su un totale di un milione e 400 mila previsti.

Il Pon 2014-2020
È stato approvato dalla Commissione europea con Decisione C(2015) 5451 del 29 luglio 2015. Dispone di risorse per 1,84 miliardi di euro, finanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr) per 1,38 miliardi e dal Fondo di rotazione nazionale per 461 milioni circa. Riguarda le regioni del Sud: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Investimenti in tre settori: infrastrutture ferroviarie, infrastrutture portuali e sistemi di trasporto intelligenti. Si concentra su due priorità principali: sostenere la creazione di uno spazio unico europeo dei trasporti multimodale con investimenti nella Tent, sviluppare e migliorare sistemi di trasporto sostenibili dal punto di vista dell'ambiente, a bassa rumorosità e a bassa emissione di carbonio, inclusi vie navigabili interne e trasporti marittimi, porti, collegamenti multimodali e infrastrutture aeroportuali, al fine di favorire la mobilità regionale e locale sostenibile. 

Tag: palermo - dragaggi