|
napoli 2
29 ottobre 2020, Aggiornato alle 22,32
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Zes, Di Maio: "Questa settimana nominiamo il Comitato"

Il vicepremier si impegna a completare a breve le rappresentanze governative. Manca ancora il decreto di semplificazione

Luigi Di Maio (al centro)

Potrebbe essere questa la settimana buona per il concretizzarsi degli ultimi atti utili alla costituzione della Zona economica speciale (Zes) della Campania. «Questa settimana, con l'ultimo atto del governo, che è la formazione del comitato d'indirizzo, facciamo partire la prima zona economica speciale d'Italia e sarà la Campania». Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, intervenuto a una tavola rotonda tenutasi all'Interporto di Nola domenica ("Zone economiche speciali e interporto: un'autostrada per il mondo"). 

Guida alla Zona economica speciale

In realtà gli atti attesi dal governo sono due: la nomina del governo di due componenti del comitato d'indirizzo, e un decreto di semplificazione amministrativa per le imprese che si insediano. 

Breve storia della Zes
La Zes della Campania è stata decretata a maggio di quest'anno, uno degli ultimi atti del governo Gentiloni, maturazione di un percorso legislativo iniziato ad agosto dell'anno scorso. Prevede crediti d'imposta per gli investimenti pari al 50 per cento per ogni progetto, fino a 50 milioni di euro. Per godere di questi privilegi le imprese però devono importare o esportare con un porto e risiedere nella zona Zes per almeno 7 anni. «Buoni sì ma fessi no – commenta Di Maio - le aziende che investiranno nelle Zes non potranno prendere le agevolazioni e poi andarsene via, non potranno prendersi i finanziamenti e poi prendere i macchinari e andare via perché pagherebbero delle penali, quattro volte i soldi che hanno preso. Questo territorio pretende serietà». Bisogna però dire alle imprese di venire qui, come ha fatto a luglio l'Autorità di sistema portuale della Campania, volando a Los Angeles. «Non bastano solo le zone economiche speciali – ha detto Di Maio – ma dire alle imprese di venire ad investire con un regime semplificato e un percorso agevolato per il fisco è una buona occasione per i campani».