|
napoli 2
28 luglio 2021, Aggiornato alle 16,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Waterfront di Marina di Carrara, via al progetto

Nel 2024 saranno conclusi il lavori per dotare la città di 870 metri di passeggiata

Marina di Carrara, rendering del nuovo waterfront

Il lotto 4 del progetto del Waterfront di Marina di Carrara, la nuova passeggiata a mare della cittadina toscana, è stato presentato durante la conferenza stampa che si è svolta ieri, presenti Francesco Di Sarcina, segretario generale dell'AdSP Mar Ligure Orientale; Francesco De Pasquale, Sindaco di Carrara; il comandante in II della Capitaneria di porto di Marina di Carrara, Paolo Margadonna; Andrea Ratti, assessore del Comune di Carrara; Luigi Bosi, direttore della Sede AdSP di Marina di Carrara; Mirko Leonardi dirigente del settore tecnico dell'AdSP. Il lungo percorso, che si svilupperà sopra il muro paraonde del molo foraneo, rappresenta la parte più significativa dell'intero progetto del Waterfront, non solo per la dimensione, 870 metri di lunghezza per 5 di larghezza, ma soprattutto per l'aspetto panoramico, con i suoi affacci sul mare aperto e sul porto e con lo sfondo delle Alpi Apuane. L'investimento economico per la realizzazione del progetto, ammonta a circa 13,9 milioni di euro di cui 8,5 garantiti dal PNRR – Fondo complementare (DL 59/2021) e 5,3 milioni dalla Regione Toscana.

Per i cittadini del territorio circostante è la realizzazione di un sogno cullato da anni e da oggi realtà grazie all'impegno dei vari presidenti dell'ente che si sono succeduti dal 2001. La spinta finale, ad opera dell'attuale vertice dell'AdSP, Mario Sommariva, sottolinea l'interesse dell'attuale presidenza per avvicinare sempre di più il porto alla città. "Entro il 2024 l'opera, molto importante e simbolica", sarà collaudata e terminata. È stato un processo lungo, che si inserisce in uno più ampio, quello relativo all'intero waterfront, che al termine immetterà nel circuito economico di Marina di Carrara oltre 50 milioni di euro in tutto. Una vera e propria iniezione di risorse non solo per il settore marittimo, ma anche per un indotto fatto di edilizia, manutenzioni ecc…Affideremo i lavori tramite un appalto integrato, solo relativo all'esecuzione dei lavori. L'aggiudicazione della gara avverrà dopo l'estate", ha detto Di Sarcina.  
 

Tag: porti