|
adsp napoli 1
13 agosto 2022, Aggiornato alle 15,15
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Vertenza Wartsila Trieste, a rischio le commesse di Fincantieri

Verrà aperto un tavolo al ministero dello Sviluppo economico per affrontare la situazione, che vede l'irritazione del gruppo cantieristico italiano

(wartsila.com)

Con il ridimensionamento del centro produttivo di Wartsila a Trieste sono a rischio le collaborazioni attive tra il gruppo finlandese e il gruppo italiano Fincantieri. Lo ha detto l'amministratore delegato dell'azienda navalmeccanica italiana, Pierroberto Folgiero Folgiero, nel corso di un incontro tra i vertici dei due costruttori navali tenutosi martedì scorso.

Secondo quanto si apprende dall'esito della riunione, Folgiero avrebbe espresso un certo disappunto alla decisione di Wartsila di concentrare le sue attività nel Paese di residenza, la Finlandia (soprattutto lo sviluppo dei motori a quattro tempi), lasciando una serie di contratti con Fincantieri in una situazione ambigua. Il gruppo italiano infatti ha in conto diverse commesse attive nello stabilimento di San Dorligo, in provincia di Trieste. Pare che per questo Fincantieri non escluda azioni legali per garantire i suoi interessi, avendo manifestato durante la riunione «l'intenzione di valutare tutte le azioni di natura legale, contrattuali ed extracontrattuali».

Sulla vertenza triestina di Wartsila i sindacati hanno chiesto un tavolo con il ministero dello Sviluppo economico, visto che sono a rischio circa 450 lavoratori, in esubero secondo l'azienda finlandese. Richiesta accolta dal ministro interessato, Giancarlo Giorgietti.

-
credito immagine in alto