|
napoli 2
23 ottobre 2019, Aggiornato alle 17,06
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Politiche marittime

Vertenza Cagliari, i sindacati: "Vogliamo tavoli qualificati"

Ai prossimi tavoli per il porto di trasbordo, rappresentanti dei 210 dipendenti del CICT chiedono la presenza diretta dei dicasteri e del governo, oltre a Contship

Il Cagliari International Container Terminal

Bloccare o ritirare i 210 licenziamenti del Cagliari International Container Terminal. Lo chiedono i sindacati al ministero dei Trasporti, con cui hanno tenuto giovedì a Roma un tavolo sulla vertenza dello scalo di trasbordo. C'erano rappresentanti di governo e Regione Sardegna e i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Usb e Ugl. 

Un incontro interlocutorio a cui ne seguiranno altri, che i sindacati sperano più strutturati, con al posto dei capi di gabinetto, o dei direttori, i capi dei dicasteri e Contship. «Non si può continuare con tavoli senza una gamba», sottolinea il segretario generale Uiltrasporti, William Zonca, «stiamo parlando del destino complessivamente di quattrocento lavoratori».

Con il terminalista italiano i sindacati si incontreranno nei prossimi giorni, in vista dell'apertura della procedura di licenziamento che porterà prevedibilmente a una nuova mobilitazione dei lavoratori.