|
napoli 2
08 maggio 2021, Aggiornato alle 15,13
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Venezia, il terminal 103 diventa un centro vaccinazioni

Da oggi si comincia con il personale delle forze dell'ordine e degli operatori del soccorso. Subito disponibili 4 mila dosi. Un'area di 4 mila metri quadri nel Venezia Terminal Passeggeri

Il terminal 103 del Venezia Terminal Passeggeri

Venezia Terminal Passeggeri ha messo a disposizione gratuitamente gli spazi del Terminal 103 del porto crociere di Marittima dove da oggi è operativo un centro vaccinazioni inizialmente dedicato alla campagna vaccinale del personale delle forze dell'ordine e degli operatori del soccorso.

L'iniziativa fa seguito alla raccolta fondi da 1,3 milioni di euro provenienti dall'emergenza creata dall'alluvione di novembre 2019, nonché della messa a disposizione del Park 5 per i pendolari con l'obiettivo di alleviare il trasporto pubblico locale.

Il nuovo hub. che si estende su una superficie di circa 4 mila metri quadri, permetterà di somministrare in pochi giorni le dosi di vaccino disponibili per oltre 4 mila operatori delle Forze dell'Ordine della Provincia di Venezia. L'organizzazione logistica e l'allestimento dei locali è stata possibile grazie alla collaborazione tra Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Questura di Venezia, Protezione Civile, Polizia Locale del Comune di Venezia, Guardia di Finanza, Carabinieri, Vigili del Fuoco e Venezia Terminal Passeggeri.

L'attività, coordinata dal team sanitario della Questura, seguirà un percorso graduale e compatibile con la disponibilità delle dosi. Si partirà sin da subito con la disponibilità di sei postazioni per l'accoglienza e di altrettante postazioni per l'esecuzione delle vaccinazioni, attive dalle 9 alle 17 nei giorni feriali. Si i medici che gli infermieri sono quelli delle forze dell'ordine.

«Malgrado la chiusura prolungata della società dovuta alla pandemia che ha visto tutti i nostri dipendenti in cassa integrazione da marzo scorso e tutto l'indotto crocieristico costituito da circa 4 mila persone patire una situazione di sofferenza senza precedenti, siamo orgogliosi di poter contribuire alla campagna vaccinale delle forze dell'ordine del nostro territorio, un importante tassello nella battaglia contro il proliferare della pandemia», ha commentato il direttore generale di Venezia Terminal Passeggeri, Galliano Di Marco. «A tale fine – continua - non solo le strutture ma anche il personale della società sono a disposizione dell'iniziativa promossa dalla Prefettura, dalla Questura e dal Comune di Venezia. Grazie alla positiva collaborazione con le istituzioni, in pochi giorni siamo riusciti ad allestire un hub sicuro, efficiente e logisticamente adeguato che permetterà al personale di pubblica sicurezza, dei Vigili del Fuoco e di altri enti di essere tra le prime categorie protette a ricevere la prima dose. Mi preme inoltre ringraziare il personale di VTP, che ha lavorato giorno e notte per riuscire a garantire che i locali fossero pronti nel più breve tempo possibile».

«La riapertura del nostro terminal in questo contesto così complesso vuole essere un segnale positivo per i nostri lavoratori e per il territorio: da un lato la conferma della sinergia tra porto e città e dall'altra l'attesa per una nuova normalità con il ritorno delle crociere previsto per la seconda metà del 2021 anche con le modalità indicate dall'ultimo Comitatone», ha concluso Fabrizio Spagna, presidente di Venezia Terminal Passeggeri.  

Tag: venezia - vaccino