|
Porto di Napoli
20 novembre 2018, Aggiornato alle 17,16
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Venezia, conclusi lavori di scavo del canale Malamocco-Marghera

L'Autorità di Sistema Portuale annuncia che, per la prima volta, potranno approdare navi da 8.500 teu


L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale ha annunciato la conclusione dei lavori di scavo e adeguamento del canale Malamocco-Marghera, attraverso cui sono stati rimossi 80 mila metri cubi di sedimenti. In questo modo il porto di Venezia, che ha aumentato il traffico container dell'1,3% nel primo quadrimestre 2018 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, è per la prima volta in grado di ricevere navi porta contenitori da 8500 teu.

 

La polemica
In risposta ai dubbi del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro (che aveva puntato il dito sulla deviazione di una grande nave container nei mesi scorsi a Trieste per problemi di fondale), il presidente dell'AdSP, Pino Musolino, ha detto che le attese portacontainer da 8.500 teu "andranno a rinforzare la flotta di navi che operano sulla rotta Venezia-Estremo Oriente, attiva nel nostro porto da diversi anni e che non ha mai smesso di scalare a Venezia durante l'ultimo anno e mezzo, la cui rilevanza strategica è confermata dall'impegno delle compagnie della Ocean Alliance a garantire il servizio con frequenza settimanale".