|
napoli 2
27 novembre 2021, Aggiornato alle 09,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Una expedition cruises a Porto Torres

La "Island Sky" di Noble Caledonia raddoppia gli approdi nello scalo sardo. L'autorità portuale prova a spingere il turismo crocieristico sull'isola

Island Sky ormeggiata alla banchina Dogana Segni di Porto Torres

Con lo scalo della Island Sky, il tour operator londinese Noble Caledonia raddoppia su Porto Torres e conferma la strategia multiscalo nel sistema portuale della Sardegna. Stamattina la gemella della Hebridean Sky, nave che ha riaperto la stagione crocieristica portotorrese il 24 settembre, è approdata alle 8 alla banchina Dogana Segni con 88 passeggeri a bordo. Proveniente da Porto Vecchio, proseguirà il suo tour in serata toccando domani mattina il porto di Cagliari.

Si tratta di expedition cruises, crociere di spedizione, più care di quelle usuali e orientate all'esplorazione di luoghi esotici. I passeggeri di Island Sky, per esempio, sono andati in escursione ad Alghero.

«Lo scalo odierno, il secondo della stessa compagnia in poco più di un mese e mezzo - spiega Massimo Deiana, presidente dell'Autorità di sistema portuale della Sardegna - tiene viva l'attenzione del mercato crocieristico su Porto Torres, conferma le prospettive di ripresa del settore in Sardegna e, soprattutto, evidenzia ancora una volta l'enorme potenzialità del sistema portuale sardo nel sapersi proporre come doppia ma anche tripla destinazione in un unico tour crocieristico. Un fenomeno che stiamo monitorando con particolare attenzione e che va tenuto in debita considerazione su più fronti, perché capace di generare contemporaneamente, in più zone dell'Isola, importanti ricadute sia in termini economici che turistici».