|
napoli 2
23 giugno 2021, Aggiornato alle 19,08
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Una Conferenza quindicinale delle autorità portuali. Per darle un senso

Nella prima riunione col governo Draghi, stabilito un piano di lavoro per i prossimi tre mesi

Enrico Giovannini, ministro delle Infrastruttura e della Mobilità sostenibili (Asvis Italia/youtube)

Una Conferenza delle Autorità di sistema portuale (Adsp) da convocare ogni quindici giorni, così da darle un senso. È l'esigenza espressa dai presidenti dei porti italiani e dal ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovanni, nel corso della prima riunione dell'istituto con il governo Draghi.

Lo strumento della Conferenza - nata nel 2016 con la riforma dei porti italiani, quella che ha creato le autorità di sistema portuale - non è mai entrato a pieno regime. Le convocazioni negli anni sono state discontinue e raramente hanno avuto un'influenza diretta sulla politica di coordinamento delle Adsp, subordinandone le decisioni alla centralità ministeriale. A conti fatti, ad oggi è sostanzialmente un organismo utile ai presidenti dei porti ma tutto sommato consultivo, più che deliberativo.

In quest'ultima riunione – in cui si è parlato, tra le altre cose, di semplificazione, dragaggi, digitalizzazione e ristori - le Adsp sono convenute sull'esigenza di stabilire un piano di lavoro per i prossimi tre mesi, considerando che per allora dovranno succedersi almeno sette riunioni della Conferenza.

-
credito immagine in alto

Tag: porti