|
adsp napoli 1
04 dicembre 2022, Aggiornato alle 10,16
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Un terminal da 100 milioni per Valenciaport

La struttura sarà realizzata nell'area precedentemente occupata dal cantiere Unión Naval


L'Autoridad portuaria de Valencia ha approvato l'aggiudicazione alla società valenciana Baleària Eurolineas Marítimas SA per la costruzione e la gestione del nuovo terminal pubblico passeggeri del valore di circa 100 milioni di euro. L'investimento pianificato dalla compagnia di navigazione valenciana per sviluppare questo progetto supererà i 37 milioni di euro mentre Valenciaport contribuirà con altri 61,8 milioni di euro. Questa infrastruttura sarà situata tra il Muelle de Poniente e il Muelle Perfecto Palacio, nell'area precedentemente occupata dal cantiere navale Unión Naval de Valencia e coprirà circa 100mila metri quadrati. 

In totale, quasi 100 milioni di euro per il nuovo terminal pubblico passeggeri, che sarà un'infrastruttura modello in termini di sostenibilità ambientale e sociale, accessibilità e nuove tecnologie. La stazione marittima opererà a zero emissioni inquinanti e sarà impegnata nell'economia circolare. Il nuovo terminal passeggeri garantirà che il 100% dell'energia elettrica necessaria sarà prodotta nelle strutture stesse e sarà di origine rinnovabile: fotovoltaico, eolico, idrogeno rinnovabile o biocarburanti.

Nello specifico, Balearia ha proposto di avere 10 mini-turbine eoliche per produrre 60.000 kWh/anno, pannelli solari sui tetti con una generazione stimata di 1.459.062 kWh/anno, un sistema di elettrolisi a base d'acqua e un sistema di celle a combustibile per produrre elettricità da idrogeno con una produzione prevista di 39.525 kWh/anno, tra gli altri. Tutti i suoi moli saranno dotati di una rete di alimentazione elettrica per le navi ormeggiate, facilitando l'arresto dei motori e delle loro emissioni durante la visita a Valencia.

Il terminal riciclerà il 100% dei rifiuti che genera in un impianto di biometano e tratterà i rifiuti delle navi e dell'edificio stesso per ottenere biogas. Tutte queste misure saranno integrate da sistemi centralizzati di controllo e gestione degli impianti, sistemi di consumo intelligenti, illuminazione a LED, sistemi di ricarica elettrica da installare nei parcheggi e un sistema di monitoraggio dell'impronta di carbonio.
 

Tag: porti - terminal