|
adsp napoli 1
24 maggio 2024, Aggiornato alle 11,47
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Infrastrutture

Ulsan, battesimo per la "Great Abidjan" di Grimaldi

Quarta di sei ro-ro multipurpose di ultima generazione commissionate a Hyundai Mipo Dockyard, può trasportare fino a 4,700 metri lineari di carico, 2,500 auto e 2 mila TEU


Martedì scorso, 23 aprile, si è tenuta, nel cantiere Hyundai Mipo Dockyard di Ulsan, in Corea del Sud, la cerimonia di battesimo e consegna di Great Abidjan, quarta di sei unità ro-ro multipurpose di ultima generazione, classe "G5", per il gruppo Grimaldi.

Lunga 250 metri, larga 38 metri e con una portata lorda di 45,684 tonnellate, il design della Great Abidjan e delle sue gemelle è il frutto di un attento studio delle esigenze del gruppo napoletano e di quelle della sua clientela: grazie ad una configurazione interna innovativa e completamente customizzata, le navi della classe G5 possono trasportare fino a 4,700 metri lineari di merci rotabili, 2,500 CEU (Car Equivalent Unit) e 2 mila TEU (Twenty foot Equivalent Unit). Rispetto alla precedente classe G4, le nuove unità hanno una capacità rotabili invariata, mentre è raddoppiata quella per i container.

Oltre che per la sua capacità di carico, la Great Abidjan si distingue per le numerose soluzioni tecnologiche all'avanguardia finalizzate all'efficientamento energetico e alla riduzione dell'impatto ambientale. Di fatto, la Great Abidjan è capace di ridurre le emissioni di anidride carbonica per tonnellata trasportata fino al 43 per cento rispetto alle altre navi con-ro multipurpose della flotta Grimaldi.

All'evento di battesimo e consegna hanno partecipato, tra gli altri, Diego Pacella, Presidente di Grimaldi Deep Sea, Amelia Grimaldi, Luigi Pacella Grimaldi, Euromed & Far East/Europe Line Manager del gruppo armatoriale partenopeo; in rappresentanza di Hyundai Mipo Dockyard, erano presenti Hyung Kwan Kim, Eui Sung Yoon e Sang Ho Jin, rispettivamente Presidente, Executive Vice President e Vice President del cantiere. Madrina della nave, l'Ambasciatrice d'Italia a Seoul Emilia Gatto, la quale ha colto l'occasione per ribadire l'importanza dei rapporti commerciali tra Italia e Corea del Sud e ringraziare entrambe le società, che forniscono un esempio eccellente di collaborazione tra i due Paesi.

«La Grande Abidjan è il risultato di una lunga e proficua collaborazione con Hyundai Mipo Dockyard la quale potrebbe continuare nel futuro per il rinnovamento della nostra flotta. La nave, che prende il nome di un porto servito da anni dal nostro Gruppo, sarà presto impiegata, come le sue tre gemelle già operative, sui nostri collegamenti a lungo raggio tra il Nord Europa e l'Africa Occidentale», ha commentato Pacella

Tag: grimaldi