|
napoli 2
19 settembre 2020, Aggiornato alle 22,47
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Ue archivia procedure infrazione Pilot "Golfo di Napoli" e Tirrenia

Nel caso "partenopeo", i dubbi della DG Trasporti erano sul processo di privatizzazione di Caremar e sugli obblighi di servizio esistenti nel Golfo

Nei giorni scorsi la Commissione europea ha deciso l'archiviazione di due casi di pre-contenzioso in tema di trasporti marittimi: il caso EU Pilot "Servizi di trasporto marittimo nel Golfo di Napoli" (7269/14/MOVE) e la procedura di infrazione "Tirrenia" (n. 2007/4069).

EU Pilot "Golfo di Napoli - Caremar"
Nel caso EU Pilot "Golfo di Napoli - Caremar", il ministero degli Affari Esteri rende noto che le autorità della Regione Campania hanno dialogato con i servizi della Commissione sia direttamente (riunioni a Bruxelles del giugno 2015 e del maggio 2016) sia nell'ambito del dialogo strutturato EU Pilot, sciogliendo progressivamente i dubbi della DG Trasporti sul processo di privatizzazione di Caremar e sul perimetro degli obblighi di servizio esistenti nel Golfo di Napoli. L'interlocuzione ha dimostrato che le scelte dell'amministrazione regionale sono state improntate ad intenti di completa liberalizzazione di mercato e di rispetto del principio di non discriminazione degli operatori comunitari. Il 12 dicembre scorso la Commissione ha infine archiviato il Pilot, preso atto del nuovo regolamento regionale sul trasporto marittimo, adottato il 13 ottobre.

Procedura di infrazione "Tirrenia"
Nel caso "Tirrenia", riferisce sempre il ministero degli Affari Esteri, si e' provveduto a tenere costantemente informata la Commissione degli sviluppi dei processi di privatizzazione delle società dell'ex Gruppo Tirrenia e dei connessi contratti di servizio pubblico con le Regioni, in base a elementi cortesemente forniti dal ministero Infrastrutture e Trasporti. Preso atto che l'ultimo tassello della privatizzazione e' andato a buon fine nel luglio 2016, con la sottoscrizione del contratto di servizio pubblico tra Regione Sardegna e Delcomar S.p.A., l'8 dicembre scorso la Commissione ha deciso di archiviare il caso, ponendo fine ad una delle infrazioni più longeve a carico dell'Italia (avviata quasi 7 anni fa, nel gennaio 2010).