|
napoli 2
18 settembre 2020, Aggiornato alle 20,19
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Trasporti pericolosi e inquinanti, Ue sollecita adesione a Convenzione Imo

Ecsa, Ics e Bimco ricordando che il protocollo definisce le responsabilità per danni all'ambiente causati dalle navi


La settimana scorsa il Parlamento Europeo ha adottato la proposta del Consiglio relativa alla ratifica e all'adesione al protocollo del 2010 della Convenzione internazionale sulla responsabilità e sul risarcimento dei danni prodotti dal trasporto via mare di sostanze pericolose e nocive (Convenzione HNS) per quanto riguarda gli aspetti relativi alla cooperazione giudiziaria in materia civile.

Ecsa, Ics e Bimco – riferisce l'Agenda Confitarma - hanno espresso soddisfazione per tale decisione ricordando che questa è l'ultima Convenzione dell'Imo necessaria a completare il regime internazionale sulle responsabilità e i risarcimenti in caso di inquinamento causato dalle navi.

Le tre associazioni hanno esortato gli Stati dell'Ue a ratificare il protocollo del 2016 che entrerà in vigore con la Convenzione HNS consolidata del 2010, a 18 mesi dalla data della ratifica da parte di almeno 12 Stati, di cui quattro con una flotta di almeno due milioni di tonnellate di stazza lorda.