|
napoli 2
27 novembre 2021, Aggiornato alle 09,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Tirrenia, commissari chiedono 180 milioni alla Onorato Armatori

Sequestro cautelare per evitare un'insoddisfazione del credito. L'armatore: "Perizia in conflitto di interessi. In condizione di presentare un nuovo piano"

(kees torn/Flickr)

I commissari di Tirrenia, informa la radio del Sole 24 Ore Radiocor, hanno chiesto al tribunale di Milano il sequestro cautelare di 180 milioni di euro verso la Onorato Armatori, la holding di Vincenzo Onorato proprietaria di Moby e Compagnia Italiana di Navigazione (CIN), l'erede della flotta traghetti ex di bandiera. 

Una somma equivalente al credito dei commmissari verso CIN, «a titolo di pagamento del saldo del prezzo per la cessione del ramo d'azienda conclusa con contratto del 25 luglio 2011», si legge nell'atto legale firmato dall'avvocato Pier Filippo Giuggioli. La richiesta dei commissari è dovuta dal fatto che il piano di acquisizione di Tirrenia da parte di CIN non è stato finito di pagare. Moby e CIN non sono in buone condizioni finanziarie, da qui la richiesta di sequestro preventivo per scongiurare «insoddisfazione del credito». «Onorato Armatori – prosegue il legale dei commissari di Tirrenia - esercita attività di direzione coordinamento di CIN», portando «quest'ultima al bordo dell'insolvenza, con gravissimo pregiudizio dei suoi creditori sociali».

In una nota, Vincenzo Onorato si è detto stupito della decisione, «perché giunge a valle della richiesta di riprendere le trattative operata dal nuovo consiglio di amministrazione di CIN e dopo che la CIN, ottemperato alle richieste fatte dal Tribunale di Milano, si è messa nella condizione di presentare un nuovo piano industriale e un nuovo piano concordatario finalizzato ad offrire soluzioni migliorative ai creditori. Le affermazioni e le argomentazioni utilizzate dai legali dei commissari di Tirrenia in amministrazione straordinaria, peraltro, si basano su una perizia fatta da una consulente in conclamato conflitto di interessi che è stata profondamente confutata da ben tre perizie di professionisti di altissimo livello».

-
credito immagine in alto

Tag: tirrenia